Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Armi di distruzione di massa: lotta alla proliferazione

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Languages and formats available
Multilingual display
Text

Armi di distruzione di massa: lotta alla proliferazione

Strategia UE contro la proliferazione di armi di distruzione di massa

ATTO

Strategia dell’UE del 12 dicembre 2003 contro la proliferazione delle armi di distruzione di massa (doc. 15708/03, non pubblicata sulla Gazzetta ufficiale)

SINTESI

La proliferazione delle armi di distruzione di massa (ADM) è una delle principali minacce alla sicurezza dell’Unione europea (UE). L’UE traccia una strategia volta a limitare, e di fatto a eliminare, i programmi di sviluppo e distribuzione di ADM in tutto il mondo.

CHE COSA FA LA STRATEGIA?

È concepita per prevenire, scoraggiare, arrestare e, ove possibile, eliminare i programmi connessi alle ADM in tutto il mondo. Sin dalla nascita della strategia, avvenuta nel 2003, tra i principi fondamentali compaiono:

rafforzare i meccanismi internazionali di non proliferazione e lavorare per migliorare i sistemi che verificano le violazioni delle norme stabilite nei trattati multilaterali;

promuovere un ambiente stabile a livello regionale e internazionale, consolidando i programmi volti a promuovere il disarmo e integrando l’obiettivo della non proliferazione in tutte le attività politiche, diplomatiche ed economiche dell’UE;

lavorare a stretto contatto con partner chiave quali gli Stati Uniti, la Russia e la NATO e assistere i paesi terzi.

PUNTI CHIAVE

Il Consiglio dell’UE effettua un monitoraggio costante della strategia, poiché riceve relazioni sui progressi compiuti con cadenza semestrale.

La strategia viene attuata attraverso progetti e attività quali ad esempio:

il sostegno dell’UE al codice di condotta dell’Aia, un insieme di norme contro i missili balistici (decisione 2014/913/PESC)

il sostegno dell’UE all’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPAC) (decisione 2015/259/PESC)

il sostegno dell’UE alle attività di biosicurezza e bioprotezione dell’Organizzazione mondiale della sanità (decisione 2013/668/PESC).

Nel 2008, l’UE ha adottato nuove linee d’azione sulla proliferazione delle ADM con l’intento di rendere la strategia più efficace, ad esempio sensibilizzando le istituzioni scientifiche, accademiche e finanziarie ed elaborando misure volte a prevenire il trasferimento di conoscenze sulle ADM alle parti sbagliate.

CONTESTO

Misure UE volte a contrastare la proliferazione delle armi di distruzione di massa.

Ultimo aggiornamento: 24.09.2015

Top