Help Print this page 
Title and reference
Sicurezza in occasione delle partite di calcio internazionali

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Languages and formats available
BG ES CS DA DE ET EL EN FR GA HR IT LV LT HU MT NL PL PT RO SK SL FI SV
HTML html ES html DE html EN html FR html IT
Multilingual display
Text

Sicurezza in occasione delle partite di calcio internazionali

Le partite di calcio internazionali attirano folle imponenti. L'Unione europea (UE) ha pertanto deciso di adottare misure per una maggiore sicurezza negli stadi di calcio. Nel 2002, il Consiglio ha adottato la presente decisione per facilitare lo scambio di informazioni tra le forze di polizia degli Stati membri e rispondere alle minacce contro l'ordine pubblico e la sicurezza.

ATTO

Decisione 2002/348/GAI del Consiglio, del 25 aprile 2002, concernente la sicurezza in occasione di partite di calcio internazionali [Cfr. atti modificativi].

SINTESI

Adottata su iniziativa del Regno del Belgio, la decisione prevede l'istituzione di un punto nazionale d'informazione sul calcio, gestito dalla polizia in ogni Stato membro. Gli Stati membri comunicano le coordinate del loro punto nazionale al Segretariato generale del Consiglio. Inoltre, essi devono garantire che il loro punto nazionale disponga del personale e delle attrezzature tecniche necessarie per assolvere con efficacia e rapidità i compiti assegnatigli.

I punti nazionali d'informazione sul calcio sono responsabili:

  • della raccolta, del coordinamento e dello scambio di informazioni di tipo strategico, operativo e tattico sulle partite di calcio di dimensione internazionale;
  • del coordinamento e dell'organizzazione della cooperazione tra le autorità di polizia nazionali;
  • dell'analisi dei rischi dei propri club e della propria squadra nazionale;
  • delle valutazioni generiche/tematiche sui disordini connessi con il calcio nazionale.

Il punto nazionale d'informazione sul calcio dello Stato membro che organizza l'evento calcistico collabora con le forze di polizia del paese interessato. Tutte le informazioni scambiate sono archiviate in modo da poter essere consultate da altri punti nazionali d'informazione interessati. Il punto nazionale che ha fornito le informazioni deve essere consultato prima che i dati vengano divulgati.

Il manuale per la cooperazione internazionale tra forze di polizia e misure per prevenire e combattere la violenza e i disordini in occasione delle partite di calcio di dimensione internazionale fornisce i moduli per lo scambio di informazioni.

Lo scambio di dati di carattere personale avviene conformemente alla convenzione del Consiglio d'Europa del 28 gennaio 1981 sulla protezione delle persone rispetto al trattamento automatizzato di dati di carattere personale.

I punti nazionali d'informazione sul calcio comunicano nelle rispettive lingue nazionali, con copia in una lingua di lavoro comune alle parti interessate, salvo disposizioni contrarie convenute in materia tra le parti interessate.

Riferimenti

Atto

Entrata in vigore

Termine ultimo di recepimento negli Stati membri

Gazzetta ufficiale

Decisione 2002/348/GAI

9.5.2002

-

GU L 121 del 8.5.2002

Atto/i modificatore/i

Entrata in vigore

Termine ultimo di recepimento negli Stati membri

Gazzetta ufficiale

Decisione 2007/412/GAI

16.6.2007

-

GU L 155 del 15.6.2007

ATTI COLLEGATI

Risoluzione del Consiglio, del 4 dicembre 2006, concernente un manuale aggiornato di raccomandazioni per la cooperazione internazionale tra forze di polizia e misure per prevenire e combattere la violenza e i disordini in occasione delle partite di calcio di dimensione internazionale alle quali è interessato almeno uno Stato membro [Gazzetta ufficiale C 322 del 29.12.2006].

Risoluzione del Consiglio, del 17 novembre 2003, per l'adozione negli Stati membri del divieto di accesso agli impianti dove si svolgono partite di calcio di rilevanza internazionale [Gazzetta ufficiale C 281 del 22.11.2003].

Ultima modifica: 21.01.2010

Top