Help Print this page 
Title and reference
Sistema di protezione dell’euro contro la falsificazione

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Multilingual display
Text

Sistema di protezione dell’euro contro la falsificazione

SINTESI DI:

Regolamento (CE) n. 1338/2001 - protezione dell’euro contro la falsificazione

SINTESI

L’Unione europea (UE) ha messo in atto un sistema per la protezione dell’euro contro la falsificazione.

CHE COSA FA IL REGOLAMENTO?

Stabilisce un sistema che consente ai paesi dell’UE di raccogliere e scambiare informazioni sulle banconote e monete false, fra di loro, con la Banca centrale europea (BCE), con la Commissione europea e con i paesi terzi, se del caso.

PUNTI CHIAVE

Ambito

Il regolamento (CE) n. 1339/2001 del Consiglio estende l’ambito del regolamento ai paesi dell’UE fuori dall’area dell’euro.

Principali caratteristiche del sistema per la protezione dell’euro

la sistematica trasmissione dei dati tecnici relativi alle banconote e alle monete false da parte delle autorità dei paesi dell’UE (segnatamente le banche centrali nazionali) alla BCE; la BCE è responsabile della loro conservazione ed elaborazione;

le autorità dei paesi dell’UE devono consentire al proprio Centro nazionale di analisi di esaminare le banconote sospette e al proprio Centro nazionale di analisi delle monete di esaminare le monete sospette. Questi organismi devono inviare tutti i nuovi tipi di banconote sospette alla BCE e tutti i nuovi tipi di monete sospette al Centro tecnico-scientifico europeo;

gli enti creditizi, nonché gli altri fornitori di servizi di pagamento e altre istituzioni che elaborano e distribuiscono banconote e monete al pubblico hanno determinati obblighi. I paesi dell’UE devono prevedere sanzioni efficaci, proporzionate e dissuasive applicabili agli enti che non adempiono ai loro obblighi;

la cooperazione fra le competenti autorità dei paesi dell’UE (segnatamente gli uffici centrali nazionali stabiliti ai sensi della Convenzione internazionale per la repressione del falso nummario), la BCE, la Commissione e l’ufficio di polizia europeo (Europol);

la centralizzazione delle informazioni sui casi di falsificazione dell’euro a livello nazionale e la loro trasmissione a Europol;

la cooperazione con i paesi terzi e con le organizzazioni internazionali (compreso Interpol).

I paesi dell’UE devono comunicare l’elenco delle autorità che designano come competenti per l’identificazione delle banconote e monete false alla Commissione e alla BCE.

CONTESTO

Introdotto prima dell’introduzione dell’euro nel 2002, il regolamento (CE) n. 1338/2001 mira a proteggere le banconote e le monete in euro contro la falsificazione.

Il regolamento integra una serie di decisioni adottate precedentemente:

sulla creazione dei Centri nazionali di analisi;

sulla raccolta di informazioni tecniche relative alla contraffazione dell’euro da parte della BCE e del Centro tecnico-scientifico europeo responsabile dell’analisi delle monete in euro;

sull’introduzione di sanzioni penali contro la falsificazione dell’euro.

Per maggiori informazioni consultare:

ATTO

Regolamento (CE) n. 1338/2001 del Consiglio, del 28 giugno 2001, che definisce talune misure necessarie alla protezione dell’euro contro la falsificazione

RIFERIMENTI

Atto

Data di entrata in vigore

Data limite di trasposizione negli Stati membri

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

Regolamento (CE) n. 1338/2001

4.7.2001

-

GU L 181 del 4.7.2001, pagg. 6-10

Regolamento (CE) n. 1339/2001 del Consiglio che estende ai paesi che non hanno adottato l’euro quale moneta unica gli effetti del regolamento (CE) n. 1338/2001 del Consiglio

1.1.2002

-

GU L 181 del 4.7.2001, pagg. 11Si veda la versione consolidata

Atto(i) modificatore(i)

Data di entrata in vigore

Data limite di trasposizione negli Stati membri

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

Regolamento (CE) n. 44/2009

23.1.2009

-

GU L 17 del 22.1.2009, pagg. 1-3

Regolamento (CE) n. 45/2009

09.2.2009

-

GU L 17 del 22.1.2009, pagg. 4

ATTI COLLEGATI

Decisione 2001/887/GAI del Consiglio, del 6 dicembre 2001, relativa alla protezione dell’euro dalla falsificazione (GU L 329 del 14.12.2001, pagg. 1-2)

2001/912/CE: Decisione della Banca centrale europea, dell’8 novembre 2001, su alcune condizioni riguardanti l’accesso al sistema di monitoraggio delle contraffazioni (SMC) (BCE/2001/11) (GU L 337 del 20.12.2001, pagg. 49-51)

Decisione 2003/861/CE del Consiglio, dell’8 dicembre 2003, relativa all’analisi e alla cooperazione in materia di falsificazione delle monete in euro (GU L 325 del 12.12.2003, pag. 44)

2010/597/UE: Decisione della Banca centrale europea, del 16 settembre 2010, relativa al controllo dell’autenticità e idoneità delle banconote in euro e al loro ricircolo (BCE/2010/14) (GU L 267 del 9.10.2010, pagg. 1-20)

Regolamento (UE) n. 1210/2010 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 dicembre 2010, relativo all’autenticazione delle monete in euro e al trattamento delle monete non adatte alla circolazione (GU L 339 del 22.12.2010, pagg. 1-5)

2013/211/UE: Decisione della Banca centrale europea, del 19 aprile 2013, relativa a tagli, specifiche, riproduzioni, sostituzione e ritiro delle banconote in euro (BCE/2013/10) (GU L 118 del 30.4.2013, pagg. 37-42)

Regolamento (UE) n. 331/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 marzo 2014, che istituisce un programma di azione in materia di scambi, assistenza e formazione per la protezione dell’euro contro la contraffazione monetaria (programma «Pericle 2020») e che abroga le decisioni del Consiglio 2001/923/CE, 2001/924/CE, 2006/75/CE, 2006/76/CE, 2006/849/CE e 2006/850/CE (GU L 103 del 5.4.2014, pagg. 1-9)

Direttiva 2014/62/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, sulla protezione mediante il diritto penale dell’euro e di altre monete contro la falsificazione e che sostituisce la decisione quadro 2000/383/GAI del Consiglio (GU L 151 del 21.5.2014, pagg. 1-8)

Accordo tra l’Ufficio europeo di polizia (Europol) e la Banca centrale europea (BCE) (GU C 123 del 17.4.2015, pagg. 1-5)

Ultimo aggiornamento: 06.10.2015

Top