Help Print this page 
Title and reference
Qualità della benzina e del combustibile diesel: zolfo e piombo

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Multilingual display
Text

Qualità della benzina e del combustibile diesel: zolfo e piombo

 

SINTESI

L’Unione europea ha introdotto norme che vietano la benzina contenente piombo e limitano il tenore di zolfo previsto per i combustibili diesel, al fine di migliorare la qualità dell’aria e di ridurre le emissioni di gas serra.

CHE COSA FA LA PRESENTE DIRETTIVA?

Unitamente agli atti modificatori, stabilisce le specifiche tecniche da applicare alla benzina, al gasolio e ai biocarburanti utilizzati nei trasporti su strada, nonché ai gasoli utilizzati per i motori delle macchine mobili non stradali*.

PUNTI CHIAVE

Benzina

I paesi ’dell’Unione europea (UE) possono immettere sul mercato solo la benzina conforme alle specifiche sulla benzina che vengono utilizzate per la commercializzazione della benzina venduta nell’UE, di cui all’allegato I della presente direttiva.

I paesi dell’UE possono commercializzare solo benzina contenente quantità molto piccole di piombo destinata a essere utilizzata solo da veicoli vecchi. Il tenore di piombo non deve essere superiore a 0,15 g/l e può costituire solo un massimo dello 0,03 % del totale delle vendite.

Taluni paesi europei hanno la possibilità di commercializzare benzina con pressione di vapore più alta durante l’estate se la temperatura è bassa o se ci sono miscele più elevate di etanolo nella benzina (che porta ad una pressione di vapore più bassa). La Commissione europea deve valutare la durata e l’opportunità di queste eccezioni.

Diesel

I paesi dell’UE possono immettere sul mercato solo gasolio conforme all’allegato II. L’allegato II elenca una serie di specifiche che vengono utilizzate per la commercializzazione del diesel venduto nell’UE.

Se sono soddisfatte tutte le altre condizioni di cui all’allegato II, i paesi dell’UE possono introdurre diesel con più elevati livelli di esteri metilici degli acidi grassi (FAME), che sono le molecole primarie nel carburante biodiesel.

Il tenore di zolfo del gasolio non deve superare i 10 mg/kg.

Alcune eccezioni a questa regola sono possibili per le regioni ultraperiferiche e per i paesi dell’UE con inverni rigidi.

Riduzione delle emissioni di gas a effetto serra

I paesi dell’UE designano i fornitori di carburante quali responsabili per il controllo e la presentazione di relazioni annuali sulle emissioni di gas a effetto serra prodotte durante il ciclo di vita* del combustibile.

I fornitori di carburanti dovranno ridurre gradualmente le emissioni di gas a effetto serra prodotte durante il ciclo di vita del 6 % entro il 31 dicembre 2020.

Presentazione delle relazioni

Ogni anno, entro il 30 giugno, i paesi dell’UE devono presentare informazioni riguardanti la qualità del combustibile nazionale in una relazione che raccoglie tutti i dati del precedente anno solare. I dati devono essere raccolti da un sistema di controllo della qualità dei carburanti in linea con le pertinenti norme comunitarie.

TERMINI CHIAVE

* Macchine mobili non stradali: motori installati in macchine utilizzate per scopi diversi dal trasporto di merci o passeggeri, come ruspe, compressori, caricatori frontali o posteriori.

* Relazioni sulle emissioni di gas a effetto serra prodotte durante il ciclo di vita: relazioni sulle emissioni derivanti dall’estrazione, dalla lavorazione e dalla distribuzione dei carburanti.

ATTO

Direttiva 98/70/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 ottobre 1998, relativa alla qualità della benzina e del combustibile diesel e recante modificazione della direttiva 93/12/CEE del Consiglio

RIFERIMENTI

Atto

Data di entrata in vigore

Data limite di trasposizione negli Stati membri

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

Direttiva 98/70/CE

28.12.1998

1.7.1999

GU L 350 del 28.12.1998, pag. 58-68

Atti modificatori

Data di entrata in vigore

Data limite di trasposizione negli Stati membri

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

Direttiva 2000/71/CE

4.12.2000

1.1.2001

GU L 287 del 14.11.2000, pag. 46-50

Direttiva 2003/17/CE

22.3.2003

30.6.2003

GU L 76 del 22.3.2003, pag. 10-19

Regolamento (CE) n. 1882/2003

20.11.2003

-

GU L 284 del 31.10.2003, pag. 1-53

Direttiva 2009/30/CE

25.6.2009

31.12.2010

GU L 140 del 5.6.2009, pag. 88-113

I successivi emendamenti e le correzioni alla direttiva 98/70/CE sono stati inclusi nel testo di base. La presente versione consolidata ha esclusivamente un valore documentale.

ATTI COLLEGATI

2005/27/CE: Raccomandazione della Commissione, del 12 gennaio 2005, riguardante gli elementi che, ai fini della direttiva 98/70/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa alla benzina e al combustibile diesel, configurano la disponibilità di benzina senza piombo e di combustibile diesel con un tenore massimo di zolfo su una base geografica adeguatamente equilibrata (GU L 15 del 19.1.2005, pag. 26-29)

Regolamento (UE) n. 1307/2014 della Commissione, dell’8 dicembre 2014, relativo alla definizione dei criteri e dei limiti geografici dei terreni erbosi ad elevata biodiversità ai fini dell’articolo 7 ter, paragrafo 3, lettera c), della direttiva 98/70/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa alla qualità della benzina e del combustibile diesel e ai fini dell’articolo 17, paragrafo 3, lettera c), della direttiva 2009/28/CE del Parlamento europeo e del Consiglio sulla promozione dell’uso di energia da fonti rinnovabili (GU L 351 del 9.12.2014, pag. 3-5)

Ultimo aggiornamento: 06.10.2015

Top