Help Print this page 
Title and reference
Principi contabili internazionali (IAS)

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Multilingual display
Text

Principi contabili internazionali (IAS)

Richiedendo a tutte le società quotate dell’Unione europea (UE) di preparare i loro conti in conformità con i principi contabili internazionali (IAS)/principi internazionali d’informativa finanziaria (IFRS), si incrementeranno la trasparenza e la comparabilità dei conti aziendali. Questo fenomeno aumenterà l’efficienza del mercato e ridurrà il costo della raccolta dei capitali per le imprese, migliorando la competitività e stimolando la crescita nell’UE.

ATTO

Regolamento (CE) n. 1606/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 19 luglio 2002, relativo all’applicazione di principi contabili internazionali.

SINTESI

Richiedendo a tutte le società quotate dell’Unione europea (UE) di preparare i loro conti in conformità con i principi contabili internazionali (IAS)/principi internazionali d’informativa finanziaria (IFRS), si incrementeranno la trasparenza e la comparabilità dei conti aziendali. Questo fenomeno aumenterà l’efficienza del mercato e ridurrà il costo della raccolta dei capitali per le imprese, migliorando la competitività e stimolando la crescita nell’UE.

CHE COSA FA IL REGOLAMENTO?

Richiede a tutte le società quotate dell’UE, comprese le banche e le compagnie di assicurazione, di preparare i propri conti consolidati in conformità con i principi contabili IAS a partire dal 2005.

PUNTI CHIAVE

Per quanto riguarda i conti annuali, i paesi dell’UE hanno la facoltà di permettere o di imporre alle società i cui titoli sono negoziati in un mercato pubblico di redigere i conti annuali conformemente ai principi contabili internazionali adottati secondo la procedura stabilita nel presente regolamento. Possono inoltre decidere di estendere questo permesso o requisito ad altre società per quanto concerne la preparazione dei loro conti consolidati o conti annuali.

Al fine di garantire una supervisione politica appropriata, il regolamento istituisce un nuovo meccanismo UE volto a valutare gli IAS adottati dall’Organismo internazionale di normalizzazione contabile (IASB), con sede a Londra, per fornire una convalida (approvazione) legale per l’utilizzo all’interno dell’UE.

Il regolamento prevede l’istituzione di due organi incaricati di favorire il processo:

Il comitato di regolamentazione contabile (ARC) presieduto dalla Commissione e composto dai rappresentanti dei paesi dell’UE, decide se convalidare o meno gli IAS in base alle proposte della Commissione.

Il gruppo consultivo per l’informazione finanziaria in Europa (EFRAG) offre supporto e competenze alla Commissione per quanto riguarda la valutazione dei principi contabili internazionali. Si compone di esperti contabili del settore privato provenienti da vari paesi dell’UE.

Il meccanismo di omologazione prevede un processo formato da due livelli:

un processo di regolamentazione, in cui l’ARC decide, sulla base della proposta della Commissione, se adottare gli IFRS;

un processo tecnico nel quale l’EFRAG offre il supporto e le competenze necessarie per valutare gli IFRS e consigliare la Commissione in merito all’adozione degli IFRS in esame.

Il regolamento (CE) n. 1126/2008 identifica i principi contabili internazionali e le relative interpretazioni. Questo regolamento è stato modificato varie volte per includere tutti i principi presentati dall’IASB dal 2008 in poi, comprese alcune revisioni del 2012 relative ai bilanci consolidati e alle informazioni da fornire in merito alle partecipazioni detenute in altre entità.

Sul sito web della Commissione viene pubblicata e aggiornata regolarmente una tabella che elenca tutte le modifiche apportate al regolamento n. 1126/2008.

Nel mese di giugno 2015, la Commissione europea ha adottato una relazione di valutazione del funzionamento del regolamento. Essa conclude principalmente che gli IFRS hanno contribuito efficacemente ad aumentare l’efficienza dei mercati comunitari dei capitali e a incrementare la trasparenza e la comparabilità delle dichiarazioni finanziarie. Sono state tuttavia individuati alcuni margini di miglioramento, come ad esempio il miglioramento della collaborazione tra gli attori del processo di omologazione.

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA IL REGOLAMENTO?

Dal 14 settembre 2002.

TERMINI CHIAVE

Principi contabili internazionali: principi contabili internazionali (IAS), principi internazionali d’informativa finanziaria (IFRS) e relative interpretazioni (interpretazioni SIC-IFRIC), e successive modifiche di detti principi e delle relative interpretazioni, i principi e le relative interpretazioni che saranno emessi o adottati in futuro dall’Organismo internazionale di normalizzazione contabile (IASB).

SIC-IFRIC: lo Standing Interpretations Committee (SIC) è il predecessore dell’International Financial Reporting Interpretations Committee (IFRIC).

Per ulteriori informazioni, consultare la pagina dedicata all’interpretazione dei principi IAS/IFRS sul sito web della Commissione europea.

RIFERIMENTI

Atto

Data di entrata in vigore

Data limite di trasposizione negli Stati membri

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

Regolamento (CE) n. 1606/2002

14.9.2002

-

GU L 243 del 11.9.2002, pag. 1-4

Atto modificatore

Data di entrata in vigore

Data limite di trasposizione negli Stati membri

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

Regolamento (CE) n. 297/2008

10.4.2008

-

GU L 97 del 9.4.2008, pag. 62-63

Le successive modifiche e le correzioni al regolamento (CE) n. 1606/2002 sono state integrate nel testo originale. La presente versione consolidata ha unicamente valore documentale.

ATTI COLLEGATI

Regolamento (CE) n. 1126/2008 della Commissione, del 3 novembre 2008, che adotta taluni principi contabili internazionali conformemente al regolamento (CE) n. 1606/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio (Gazzetta ufficiale L 320 del 29.11.2008, pag. 1-481).

Relazione della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio, «Valutazione del regolamento (CE) n. 1606/2002, del 19 luglio 2002, relativo all’applicazione di principi contabili internazionali», COM(2015) 301 final del 18 giugno 2015.

Ultima modifica: 10.06.2015

Top