Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Il Comitato di politica economica dell’Unione europea

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Multilingual display
Text

Il Comitato di politica economica dell’Unione europea

 

SINTESI DI:

Decisione del Consiglio 2000/604/CE sulla composizione e lo statuto del Comitato di politica economica

QUAL È LO SCOPO DELLA DECISIONE?

  • Conferma i compiti, la composizione, l’organizzazione e il funzionamento del Comitato economico e politico dell’Unione europea (UE), un comitato creato nel 1974.
  • Questa decisione ha fatto seguito all’entrata dell’UE nella fase finale dell’unione economica e monetaria, quando i tassi di cambio sono stati fissati irrevocabilmente ed è stata introdotta la moneta unica, l’euro, sui mercati dei cambi e per i pagamenti elettronici.
  • È stata poi modificata nel 2003 per tener conto dell’allargamento dell’UE previsto nel 2004.

PUNTI CHIAVE

Il lavoro del comitato

  • Il comitato è stato istituito per:
    • contribuire al lavoro del Consiglio (e in particolare quello dei ministri dell’economia e degli affari economici dell’Unione europea, Ecofin) sul coordinamento delle politiche economiche e dei bilanci dell’UE e dei suoi paesi;
    • assistere la Commissione europea;
    • preparare una parte del lavoro dell’Eurogruppo.
  • Il comitato:
    • svolge analisi economiche;
    • fornisce pareri sulle metodologie;
    • prepara il lavoro del Consiglio sul semestre europeo, tra cui la formulazione di raccomandazioni politiche nei confronti dei paesi dell’UE sulla base di progetti della Commissione;
    • formula raccomandazioni politiche, come gli orientamenti di massima per le politiche economiche, destinati a favorire la creazione di posti di lavoro e il potenziale di crescita dell’UE;
    • contribuisce alla sorveglianza multilaterale delle politiche economiche nazionali attraverso una revisione regolare delle riforme strutturali dei paesi dell’UE;
    • fornisce pareri politici in merito alla parte del piano di investimenti per l’Europa che mira ad eliminare gli ostacoli normativi agli investimenti sia a livello nazionale che a livello UE.
  • In particolare, il comitato si concentra sui seguenti aspetti:
    • il funzionamento dei mercati dei beni, dei capitali, dei servizi e del lavoro dell’UE, compresi gli sviluppi in merito a salari, produttività, occupazione e competitività ;
    • il ruolo e l’efficienza del settore pubblico e la sostenibilità a lungo termine delle finanze pubbliche;
    • le implicazioni economiche di determinate politiche, come quelle relative all’ambiente, alla ricerca e sviluppo e alla coesione sociale.
  • Il comitato sostiene il lavoro del Comitato economico e finanziario. Ciò comporta, tra l’altro, il monitoraggio degli sviluppi macroeconomici a breve e medio termine sia a livello dell’UE che a livello nazionale. Fornisce analisi e pareri sull’interazione tra le politiche strutturali e macroeconomiche e sull’evoluzione dei salari.
  • Funge anche da forum per le discussioni macroeconomiche tecniche con la Banca centrale europea (BCE), il Comitato economico e finanziario, il Comitato per l’occupazione, la Commissione e le parti sociali.

Composizione e funzionamento

  • Ci sono due rappresentanti per ciascun paese dell’UE e due ciascuno dalla Commissione e dalla BCE.
  • Quando il comitato si riunisce nella sua forma «Eurogruppo», comprende i rappresentanti della Commissione, della BCE e di quei paesi la cui moneta è l’euro.
  • Il presidente viene eletto ogni due anni e il lavoro del comitato è supportato da un segretariato.
  • Le riunioni sono riservate, ma le relazioni e i pareri sono in linea di principio accessibili al pubblico.
  • Qualora i pareri o le relazioni del comitato siano sottoposti a votazione, devono essere adottati dalla maggioranza dei membri. Il comitato deve segnalare anche le opinioni dissenzienti o minoritarie espresse nel corso dei lavori.
  • Se le relazioni riguardano questioni su cui il Consiglio potrà successivamente prendere una decisione, i membri delle banche centrali e della Commissione non possono partecipare alla votazione.
  • Il comitato ha istituito diversi gruppi di lavoro che esaminano questioni specifiche:

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA LA DECISIONE?

Si applica a partire dal 12 ottobre 2000.

CONTESTO

Per ulteriori informazioni, consultare:

DOCUMENTO PRINCIPALE

Decisione 2000/604/CE del Consiglio, del 29 settembre 2000, sulla composizione e lo statuto del Comitato di politica economica (GU L 257 dell’11.10.2000, pag. 28-31)

Le modifiche successive alla decisione 2000/604/CE sono state integrate nel testo originale. La presente versione consolidata ha unicamente un valore documentale.

Ultimo aggiornamento: 11.04.2017

Top