Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Assicurazione della responsabilità dei vettori aerei

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Languages and formats available
Multilingual display
Text

Assicurazione della responsabilità dei vettori aerei

SINTESI DI:

Regolamento (CE) n. 785/2004: requisiti assicurativi applicabili ai vettori aerei e agli esercenti di aeromobili

SINTESI

CHE COSA FA IL REGOLAMENTO?

Stabilisce i requisiti assicurativi minimi applicabili ai vettori aerei e agli esercenti di aeromobili in base ai passeggeri, ai bagagli, alle merci e ai terzi.

PUNTI CHIAVE

Ambito di applicazione

Il presente regolamento si applica a tutti i vettori aerei e a tutti gli esercenti di aeromobili che effettuino voli all’interno del territorio di un paese dell’Unione europea (UE), a destinazione o in provenienza dallo stesso, oppure che lo sorvolino. I vettori aerei e gli esercenti di aeromobili devono essere assicurati, in particolare in rapporto a:

  • passeggeri;
  • bagagli;
  • merci e terzi;
  • rischi associati a responsabilità specifica nei trasporti aerei (compresi atti di guerra, terrorismo, pirateria aerea, atti di sabotaggio, sequestro illegale di aeromobile e tumulti popolari).

Non si applica a:

  • aeromobili di Stato (aeromobili militari, doganali o di polizia);
  • aeromobili con massa massima al decollo (MTOM)* inferiore a 20 kg;
  • macchine volanti con decollo mediante rincorsa (inclusi parapendii e deltaplani entrambi a motore);
  • palloni frenati;
  • cervi volanti;
  • paracadute (compresi i paracadute ascensionali);
  • aeromobili, inclusi gli alianti, con una MTOM inferiore a 500 kg e ultraleggeri che sono utilizzati per scopi non commerciali, oppure per corsi di pilotaggio a livello locale senza attraversamento delle frontiere internazionali (nella misura in cui ciò riguarda gli obblighi assicurativi previsti da questo regolamento relativamente ai rischi di guerra e terrorismo).

Rispetto degli obblighi

I vettori aerei e, quando richiesto, gli esercenti di aeromobili devono dimostrare di rispettare il regolamento depositando presso le autorità competenti del paese dell’UE interessato* un certificato di assicurazione o fornendo un’altra prova di assicurazione valida.

Assicurazione della responsabilità per i passeggeri, i bagagli e le merci

Per la responsabilità riguardo ai passeggeri, la copertura assicurativa minima ammonta a 250 000 DSP* per passeggero. Tuttavia, per le operazioni non commerciali con aeromobili di MTOM pari o inferiore a 2 700 kg, i paesi dell’UE possono stabilire un livello di copertura assicurativa minima inferiore, purché almeno pari a 100 000 DSP per passeggero.

Per la responsabilità riguardo ai bagagli, la copertura assicurativa minima deve ammontare a 1 131 DSP per passeggero nelle operazioni commerciali.

Per la responsabilità riguardo alle merci, la copertura assicurativa minima deve ammontare a 19 DSP per chilogrammo nelle operazioni commerciali.

Assicurazione concernente la responsabilità verso i terzi

La copertura assicurativa minima per incidente per ciascun aeromobile dipende dalla MTOM dello stesso.

Applicazione e sanzioni

  • I paesi dell’UE devono assicurare che i vettori aerei e gli esercenti di aeromobili rispettino il regolamento. Le sanzioni per le violazioni devono essere efficaci, proporzionate e dissuasive.
  • Per quanto riguarda i vettori aerei comunitari, le sanzioni possono includere il ritiro della licenza di esercizio.
  • Per quanto riguarda i vettori aerei non comunitari e gli esercenti di aeromobili che utilizzano aeromobili immatricolati al di fuori dell’UE, le sanzioni possono includere il divieto di atterraggio nel territorio di un paese dell’UE.
  • Un paese dell’UE, ove ritenga che non siano soddisfatte le condizioni di cui al presente regolamento, deve vietare il decollo a un aeromobile finché il vettore aereo o l’esercente dell’aeromobile interessato non abbia presentato la prova di un’adeguata copertura assicurativa.

Il regolamento (UE) n. 285/2010, per tenere in considerazione gli effetti dell’inflazione, ha riesaminato i massimali del regolamento (CE) n. 785/2004.

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA IL REGOLAMENTO?

Si applica a partire dal 30 aprile 2005.

CONTESTO

Per maggiori informazioni, si veda la pagina «Trasporto aereo: assicurazioni» sul sito Internet della Commissione europea.

TERMINI CHIAVE

* Massa massima al decollo (MTOM): corrisponde a un totale certificato, specifico per ogni tipo di aeromobile quale figura nel certificato di aeronavigabilità dell’aeromobile.

* Paese dell’UE interessato: il paese dell’UE che ha concesso la licenza di esercizio al vettore aereo comunitario o dove l’aeromobile dell’esercente dell’aeromobile è immatricolato. Per quanto riguarda i vettori aerei non comunitari e gli esercenti di aeromobili che utilizzano aeromobili immatricolati al di fuori dell’UE, si riferisce al paese dell’UE verso o dal quale vengono effettuati i voli.

* DSP: diritti speciali di prelievo o un credito potenziale sulle monete utilizzabili liberamente dei membri del Fondo monetario internazionale (DSP così come definiti dal Fondo monetario internazionale).

ATTO

Regolamento (CE) n. 785/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 aprile 2004, relativo ai requisiti assicurativi applicabili ai vettori aerei e agli esercenti di aeromobili (GU L 138 del 30.4.2004, pag. 1-6)

Le modifiche e correzioni successive al regolamento (CE) n. 785/2004 sono state integrate nel testo di base. La presente versione consolidata ha solo valore documentale.

ATTI COLLEGATI

Regolamento (UE) n. 996/2010 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 20 ottobre 2010, sulle inchieste e la prevenzione di incidenti e inconvenienti nel settore dell’aviazione civile e che abroga la direttiva 94/56/CE (GU L 295 del 12.11.2010, pag. 35-50). Si veda la versione consolidata.

Regolamento (CE) n. 1008/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 24 settembre 2008, recante norme comuni per la prestazione di servizi aerei nella Comunità (rifusione) (GU L 293 del 31.10.2008, pag. 3-20)

Regolamento (CE) n. 889/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 maggio 2002, che modifica il regolamento (CE) n. 2027/97 sulla responsabilità del vettore aereo in caso di incidenti (GU L 140 del 30.5.2002, pag. 2-5)

Decisione 2001/539/CE del Consiglio, del 5 aprile 2001, relativa alla conclusione da parte della Comunità europea della convenzione per l’unificazione di alcune norme relative al trasporto aereo (convenzione di Montreal) (GU L 194 del 18.7.2001, pag. 38)

Comunicazione della Commissione al Parlamento Europeo e al Consiglio «Requisiti assicurativi applicabili agli esercenti di aeromobili nell’Unione europea — Relazione sull’applicazione del regolamento n. 785/2004», COM(2008) 216 def. del 24.4.2008

Ultimo aggiornamento: 22.02.2016

Top