Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Registrazione delle persone a bordo delle navi da passeggeri

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Languages and formats available
Multilingual display
Text

Registrazione delle persone a bordo delle navi da passeggeri

SINTESI DI:

Direttiva 98/41/CE sulla registrazione delle persone a bordo delle navi da passeggeri che effettuano viaggi da e verso i porti dell’Unione europea

SINTESI

CHE COSA FA LA DIRETTIVA?

  • Cerca di migliorare la sicurezza e le possibilità di salvataggio dei passeggeri e dei membri dell’equipaggio che viaggiano via mare.
  • Intende garantire che il numero di persone a bordo non superi quello per cui la nave è stata omologata nonché facilitare le attività di ricerca e salvataggio a seguito di un incidente.

PUNTI CHIAVE

Numero di persone a bordo

  • Tutte le persone a bordo delle navi da passeggeri che partono da un porto situato nell’Unione europea (UE) devono essere contate prima che la nave salpi.
  • Il numero di persone a bordo deve essere comunicato al comandante della nave e all’addetto alla registrazione dei passeggeri della società o a un sistema costiero della società preposto a tal fine.
  • Prima che la nave da passeggeri salpi, il comandante deve verificare che il numero di persone a bordo non superi quello che la nave può trasportare.

Informazioni aggiuntive sulle persone a bordo

Se una nave da passeggeri lascia un porto dell’UE per percorrere una distanza superiore a venti miglia nautiche (i paesi dell’UE possono abbassare questa soglia), sarà necessario raccogliere alcune informazioni sulle persone presenti a bordo e comunicarle all’addetto alla registrazione dei passeggeri della società o a un sistema costiero della società preposto a tal fine entro 30 minuti dalla partenza della nave. Tali informazioni comprendono:

  • nome e cognome,
  • sesso,
  • età ,
  • tutte le informazioni fornite in merito alla necessità di cure e assistenza speciali (se richiesto dal passeggero).

Il conteggio e la registrazione delle persone a bordo è richiesto anche per le navi che partono da un porto situato fuori dall’UE, ma che sono dirette verso un porto dell’UE, indipendentemente dal fatto che tali navi battano la bandiera di un paese dell’UE o di un paese extra UE.

I paesi dell’UE possono concedere esenzioni o richiedere deroghe in conformità con la convenzione internazionale per la salvaguardia della vita in mare (convenzione SOLAS del 1974), ma solo in presenza delle condizioni indicate in questa direttiva.

Qualsiasi società che abbia assunto la responsabilità dell’esercizio di una nave da passeggeri deve:

  • disporre di un sistema di registrazione delle informazioni concernenti i passeggeri. Il sistema deve rispettare i seguenti criteri:
    • leggibilità ,
    • disponibilità ,
    • funzionalità (il sistema deve essere concepito in modo da non ritardare l’imbarco e/o lo sbarco dei passeggeri),
    • sicurezza (protezione dei dati contro la distruzione, la perdita accidentale e l’accesso non autorizzati);
  • designare un addetto alla registrazione dei passeggeri responsabile della conservazione e della trasmissione delle informazioni.

La direttiva 2009/42/CE stabilisce il modo in cui i paesi dell’UE devono elaborare le statistiche sui passeggeri marittimi diretti verso i porti dell’UE.

Esenzioni o deroghe

I paesi dell’UE possono concedere alcune esenzioni e richiedere deroghe relative al conteggio e alla registrazione dei passeggeri per:

  • le navi che operano esclusivamente in acque riparate,
  • i servizi regolari di durata inferiore a un’ora da porto a porto,
  • i servizi regolari in un’area in cui la probabilità che l’altezza delle onde superi i due metri è inferiore al 10 %, nella misura in cui il viaggio non superi circa 30 miglia dal punto di partenza oppure esistano oneri di servizio pubblico per le comunità isolate.

Sistemi di registrazione

I sistemi di registrazione istituiti in conformità con questa direttiva devono essere approvati dai paesi dell’UE, i quali sono tenuti a verificarne il corretto funzionamento.

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA LA DIRETTIVA?

È entrata in vigore il 22 luglio 1998. I paesi dell’UE dovevano recepirla nel proprio diritto nazionale entro il 1o gennaio 1999.

CONTESTO

Per ulteriori informazioni, si veda la pagina «La sicurezza delle navi da passeggeri» sul sito Internet della Commissione europea.

ATTO

Direttiva 98/41/CE del Consiglio, del 18 giugno 1998, relativa alla registrazione delle persone a bordo delle navi da passeggeri che effettuano viaggi da e verso i porti degli Stati membri della Comunità (GU L 188 del 2.7.1998, pagg. 35-39)

Le successive modifiche alla direttiva 98/41/CE sono state incorporate nel testo originale. La presente versione consolidata ha unicamente valore documentale.

Ultimo aggiornamento: 18.04.2016

Top