Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Servizi postali nell’Unione europea

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Languages and formats available
Multilingual display
Text

Servizi postali nell’Unione europea

SINTESI DI:

Direttiva 2008/6/CE: completamento del mercato interno dell’Unione europea per quanto riguarda i servizi postali

SINTESI

CHE COSA FA LA DIRETTIVA?

Stabilisce le norme che i paesi dell’Unione europea (UE) devono attuare per completare il mercato interno dell’Unione per i servizi postali.

PUNTI CHIAVE

Obbligo di servizio universale

I paesi dell’UE devono:

  • assicurare che il pubblico possa permanentemente usufruire di un servizio postale di qualità ovunque nel proprio paese, ad un prezzo accessibile e, in quanto tale,
  • assicurare che i punti di contatto e di accesso siano in grado di far fronte alle esigenze degli utenti e che il servizio universale sia garantito per almeno cinque giorni lavorativi alla settimana (compreso un servizio di raccolta e uno di consegna al giorno).

Ogni paese dell’UE deve assicurare che la fornitura del servizio universale risponda ai seguenti requisiti:

  • un servizio che garantisca conformità rispetto ai requisiti essenziali;
  • un trattamento identico agli utenti, in condizioni analoghe;
  • disponibile senza alcuna forma di discriminazione;
  • senza interruzioni o arresti, tranne in casi eccezionali;
  • al passo con gli sviluppi tecnici, economici e sociali e le esigenze degli utenti.

Concorrenza

La direttiva vieta ai governi nazionali di concedere o mantenere diritti esclusivi o speciali per l’instaurazione e la fornitura di servizi postali.

Licenze

I paesi dell’UE possono istituire procedure di autorizzazione, comprese licenze individuali, al fine di garantire che i servizi postali siano conformi ai requisiti essenziali (tra cui la riservatezza della corrispondenza e la sicurezza del funzionamento della rete in materia di trasporto di sostanze pericolose) e che il servizio universale sia fornito.

Determinazione dei prezzi

I prezzi per ciascuno dei servizi che compongono il servizio universale devono essere:

  • ragionevoli e permettere di fornire servizi accessibili all’insieme degli utenti, a prescindere dalla situazione geografica e tenendo conto delle condizioni nazionali specifiche;
  • correlati ai costi e fornire incentivi ad un’efficace fornitura del servizio universale.

Qualità del servizio

È opportuno fissare e pubblicare norme relative al servizio universale, al fine di garantire un servizio postale di buona qualità. Tali norme riguardano i tempi di consegna, la regolarità e l’affidabilità dei servizi.

Per i servizi che operano tra i paesi dell’UE, la direttiva prevede che:

  • l’85 % degli invii postali della categoria standard più rapida deve essere consegnato entro tre giorni dalla data di spedizione;
  • il 97 % entro cinque giorni dalla data di spedizione.

I paesi dell’UE sono esortati ad adottare una serie di misure, tra cui:

  • stabilire norme di qualità per il traffico postale nazionale e assicurare che siano compatibili con quelle fissate per i servizi tra i paesi dell’UE;
  • comunicare le loro norme di qualità per i servizi nazionali alla Commissione europea, che li pubblicherà parimenti alle norme per i servizi fra paesi dell’UE;
  • assicurare che siano messe in atto da tutti i fornitori di servizi postali, procedure di reclamo trasparenti, semplici e poco onerose.

Autorità nazionali di regolamentazione

  • Ogni paese dell’UE deve designare una o più autorità nazionali di regolamentazione, giuridicamente distinte e funzionalmente indipendenti dagli operatori postali.
  • Se i servizi postali rimangono sotto il controllo o di proprietà dello Stato, le funzioni di regolamentazione devono essere strutturalmente distinte dalle attività attinenti alla proprietà o al controllo.

Nel 2010 è stato istituito il gruppo dei regolatori europei per i servizi postali, composto dalle autorità nazionali di regolamentazione per i servizi postali, che fornisce consulenza e assistenza alla Commissione.

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA LA DIRETTIVA?

La direttiva è entrata in vigore il 27 febbraio 2008. I paesi dell’UE dovevano recepirla nella loro legislazione nazionale entro il 31 dicembre 2010 e, in taluni casi, entro il 31 dicembre 2012.

CONTESTO

Servizi postali

ATTO

Direttiva 2008/6/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 20 febbraio 2008, che modifica la direttiva 97/67/CE per quanto riguarda il pieno completamento del mercato interno dei servizi postali comunitari (GU L 52 del 27.2.2008, pagg. 3-20)

Le modifiche successive alla direttiva 2008/6/CE sono state incorporate nel testo di base. La presente versione consolidata ha unicamente valore documentale.

ATTI COLLEGATI

Decisione della Commissione, del 10 agosto 2010, recante istituzione del gruppo dei regolatori europei per i servizi postali (GU C 217 dell’11.8.2010, pagg. 7-9)

Ultimo aggiornamento: 20.01.2016

Top