Help Print this page 
Title and reference
Sicurezza stradale: le patenti di guida

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Multilingual display
Text

Sicurezza stradale: le patenti di guida

L’introduzione di regole più chiare sulle patenti di guida dell’UE assicura una maggiore libertà di movimento ai conducenti dell’UE, rafforza la sicurezza stradale e contribuisce a ridurre i casi di frode.

ATTO

Direttiva 2006/126/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 dicembre 2006 concernente la patente di guida (Rifusione).

SINTESI

L’introduzione di regole più chiare sulle patenti di guida dell’UE assicura una maggiore libertà di movimento ai conducenti dell’UE, rafforza la sicurezza stradale e contribuisce a ridurre i casi di frode.

CHE COSA FA LA PRESENTE DIRETTIVA?

Introduce una nuova patente di guida europea. Rifonde e abroga la direttiva 91/439/CEE.

PUNTI CHIAVE

La direttiva

riduce le possibilità di frode: la nuova patente dispone di un microchip che contiene le informazioni stampate sulla scheda. Introduce un periodo di validità per le patenti per auto e moto pari a 10-15 anni al fine di consentire l’esecuzione di aggiornamenti regolari sulle funzionalità di protezione e sui titolari. Istituisce una nuova rete elettronica volta ad agevolare la comunicazione tra le autorità nazionali per i controlli sulle patenti di guida;

contribuisce ad aumentare la sicurezza stradale: introduce una nuova categoria di patenti per i ciclomotori, una prova teorica obbligatoria preventiva e un accesso graduale ai motocicli più pesanti. Precisa inoltre i requisiti relativi all’esame. I conducenti professionisti devono sottoporsi a controlli medici ogni cinque anni. La direttiva indica i requisiti relativi alle qualifiche e alla formazione degli esaminatori di guida.

Le patenti di guida rilasciate dai paesi dell’UE devono essere riconosciute reciprocamente. Di seguito sono elencate le categorie delle patenti di guida.

Categoria AM: veicoli a due o tre ruote con una velocità massima di costruzione non superiore a 45 km/h e veicoli leggeri a quattro ruote

Categoria A1: motocicli leggeri con una cilindrata massima pari a 125 centimetri cubici e una potenza massima di 11 kW

Categoria A2: motocicli con una potenza massima pari a 35 kW

Categoria A: motocicli pesanti senza restrizioni di potenza

Categoria B: veicoli per il trasporto di un massimo di otto passeggeri per un peso complessivo fino a 3 500 kg

Categoria BE: veicoli della categoria B con rimorchio pesante avente una massa inferiore a 3 500 kg

Categoria B1 (opzionale): veicoli a quattro ruote

Categoria C1: autoveicoli adibiti al trasporto di merci e fino a otto passeggeri dal peso compreso tra 3 500 e 7 500 kg

Categoria C1E: autoveicoli delle categorie C1 e B con rimorchio pesante e una massa complessiva di 12 000 kg

Categoria C: veicoli adibiti al trasporto di merci e un massimo di otto passeggeri per un peso complessivo fino a 3 500 kg

Categoria CE: autoveicoli della categoria C con rimorchio pesante

Categoria D1: autoveicoli non più lunghi di 8 m per il trasporto di un massimo di 16 passeggeri

Categoria D1E: autoveicoli della categoria D1 con rimorchio pesante

Categoria D: autoveicoli per il trasporto di più di otto passeggeri

Categoria DE: autoveicoli della categoria D con rimorchio pesante

I rimorchi leggeri fino a 750 kg possono essere trainati dai veicoli delle categorie B, C1, C, D1 e D.

La decisione 2014/209/UE contiene una tabella di equipollenza tra queste categorie e quelle valide per le patenti di guida rilasciate dai paesi dell’UE prima di questa direttiva.

Le patenti di guida devono indicare le condizioni in base alle quali il conducente è autorizzato a guidare. Se viene autorizzata la guida soltanto per taluni tipi di veicoli o per veicoli adattati, questa condizione deve essere indicata sulla patente di guida attraverso un codice.

Anche il rilascio delle patenti di guida è soggetto a delle condizioni:

le patenti di categoria C1, C, D1 e D possono essere rilasciate solo ai conducenti già autorizzati alla guida dei veicoli della categoria B;

le patenti di categoria BE, C1E, CE, D1E e DE: possono essere rilasciate solo ai conducenti già autorizzati alla guida dei veicoli delle categorie B, C1, C, D1 e D (rispettivamente).

L’età minima per il rilascio della patente di guida è:

16 anni per le categorie AM, A1 (motocicli leggeri) e B1 (veicoli a motore a tre e quattro ruote);

18 anni per le categorie A2, B, BE e C1;

21 anni per le categorie C, CE, D1 e D1E;

24 anni per le categorie D e DE.

I paesi dell’UE possono alzare o abbassare l’età minima, entro determinati limiti, per alcune categorie.

I paesi dell’UE devono accertarsi che i candidati al conseguimento della patente possiedano le conoscenze e le capacità necessarie ed esibiscano il comportamento appropriato per guidare un veicolo a motore. In generale, i test in tal senso devono comprendere:

una prova teorica;

una prova pratica e di comportamento.

Gli esaminatori che si occupano di valutare capacità e comportamenti devono disporre di competenze minime. Sono sottoposti a un regime di controllo qualità e devono seguire corsi di formazione periodica.

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA LA DIRETTIVA?

Dal 19 gennaio 2007.

Per maggiori informazioni, consultare il sito web relativo alla patente di guida nell’UE della Commissione europea.

RIFERIMENTI

Atto

Data di entrata in vigore

Data limite di trasposizione negli Stati membri

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

Direttiva 2006/126/CE

19.1.2007

19.1.2011

GU L 403 del 30.12.2006, pag. 18-60

Atti modificatori

Data di entrata in vigore

Data limite di trasposizione negli Stati membri

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

Direttiva 2009/113/CE

15.9.2009

-

GU L 223 del 26.8.2009, pag. 31-35

Direttiva 2011/94/UE

19.12.2011

30.6.2012

GU L 314 del 29.11.2011, pag. 31-34

Direttiva 2012/36/UE

21.11.2012

31.12.2013

GU L 321 del 20.11.2012, pag. 54-58

Direttiva 2013/22/UE

1.7.2013

1.7.2013

GU L 158 del 10.6.2013, pag. 356-361,

Direttiva 2013/47/UE

23.10.2013

31.12.2013

GU L 261 del 3.10.2013, pag. 29-29.

Successive modifiche e correzioni alla direttiva 2006/126/CE sono state incorporate nel testo base. Questa versione consolidata è da utilizzarsi a solo scopo di riferimento.

ATTI COLLEGATI

Regolamento (UE) n. 383/2012 della Commissione, del 4 maggio 2012, recante i requisiti tecnici per le patenti di guida dotate di un supporto di memorizzazione (microchip) (GU L 120 del 5.5.2012, pag. 1-11).

Decisione della Commissione 2014/209/UE, del 20 marzo 2014, relativa alle equipollenze fra le categorie di patenti di guida (GU L 120 del 23.4.2014, pag. 1-89).

Regolamento (UE) n. 575/2014 della Commissione, del 27 maggio 2014 che modifica il regolamento (UE) n. 383/2012, recante i requisiti tecnici per le patenti di guida dotate di un supporto di memorizzazione (microchip) (GU L 159 del 28.5.2014, pag. 47-49).

Ultima modifica: 24.04.2015

Top