Help Print this page 
Title and reference
Statistiche sui trasporti aerei di passeggeri, merci e posta

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Languages and formats available
BG ES CS DA DE ET EL EN FR GA HR IT LV LT HU MT NL PL PT RO SK SL FI SV
HTML html ES html DE html EN html FR html IT
Multilingual display
Text

Statistiche sui trasporti aerei di passeggeri, merci e posta

L'Unione europea (UE) dovrebbe disporre di dati statistici comparabili, coerenti, sincronizzati e regolari circa la portata e lo sviluppo dei trasporti aerei di passeggeri, merci e posta all'interno dell'UE. Pertanto, il presente regolamento mira a stabilire una solida base statistica sulla quale formulare la politica comunitaria nel settore dell'aviazione.

ATTO

Regolamento (CE) n. 437/2003 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 febbraio 2003, relativo alle statistiche sui trasporti aerei di passeggeri, merci e posta [Cfr. atti modificativi].

SINTESI

L'obiettivo del presente regolamento è quello di raccogliere informazioni affidabili, regolari, aggiornate, armonizzate e comparabili sul trasporto aereo di passeggeri, merci e posta. La raccolta comune di dati su base comparabile o armonizzata permette di disporre di un sistema integrato con informazioni affidabili, coerenti e tempestive.

Ogni paese dell'Unione europea (UE) deve raccogliere dati statistici su:

  • passeggeri;
  • merci e posta;
  • tappe di volo;
  • posti a sedere disponibili per i passeggeri;
  • movimenti di aeromobili.

Ogni paese dell'UE deve anche raccogliere tutti i dati di tutti gli aeroporti dell'UE nel suo territorio con un traffico superiore a 150 000 unità di passeggeri all'anno.

Per ridurre al minimo l'onere dei dichiaranti, la raccolta dei dati si basa, nei limiti del possibile, sulle fonti disponibili. Se un paese dell'UE invita un dichiarante a fornire informazioni, il dichiarante è obbligato a fornire informazioni veritiere ed esaurienti entro i limiti di tempo fissati. La raccolta dei dati si basa su rilevazioni esaurienti, a meno che altre norme di precisione siano stabilite dalla Commissione. I paesi dell'UE devono trasmettere i risultati dell'elaborazione dei dati, compresi i dati dichiarati riservati, all'Ufficio statistico delle Comunità europee (EUROSTAT) (DE) (EN) (FR).

Su richiesta della Commissione i paesi dell'UE comunicano tutte le informazioni relative ai metodi utilizzati per la raccolta dei dati e, se del caso, qualsiasi modifica sostanziale dei metodi di raccolta utilizzati.

Trascorso un periodo di tre anni in cui i dati sono stati raccolti, la Commissione presenta al Parlamento europeo e al Consiglio una relazione sulle esperienze acquisite nell'applicazione del regolamento.

Riferimenti

Atto

Entrata in vigore

Termine ultimo di recepimento negli Stati membri

Gazzetta ufficiale

Regolamento (CE) n. 437/2003

31.3.2003

-

GU L 66, 11.3.2003

Atto/i modificatore/i

Entrata in vigore

Termine ultimo di recepimento negli Stati membri

Gazzetta ufficiale

Regolamento (CE) n. 219/2009

20.4.2009

-

GU L 87, 31.3.2009

Le successive modifiche e le correzioni al regolamento (CE) n. 437/2003 sono state integrate nel testo di base. La presente versione consolidata ha unicamente un valore documentale.

Ultima modifica: 18.07.2011

Top