Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Prodotti pericolosi simili a prodotti alimentari: garantire la sicurezza dei consumatori

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Multilingual display
Text

Prodotti pericolosi simili a prodotti alimentari: garantire la sicurezza dei consumatori

 

SINTESI DI:

Direttiva 87/357/CEE concernente i prodotti che, avendo un aspetto diverso da quello che sono in realtà, compromettono la salute o la sicurezza dei consumatori

CHE COSA FA LA DIRETTIVA?

La direttiva si applica a tutti i prodotti non commestibili, quali cosmetici e prodotti detergenti per la casa, che per forma, odore, colore, aspetto, imballaggio, etichettatura o dimensione possono somigliare ad un prodotto alimentare. I bambini sono particolarmente vulnerabili e potrebbero provare a ingerirli.

PUNTI CHIAVE

  • I paesi dell’UE devono:
    • adottare tutte le misure necessarie per vietare la commercializzazione, l’importazione, l’esportazione e la fabbricazione di tutti i prodotti che rientrano nella direttiva;
    • effettuare controlli per garantire che non venga commercializzato nessun prodotto di questo tipo sul loro territorio;
    • ritirare tutti i prodotti pericolosi immessi sul mercato e comunicare alla Commissione europea il prodotto e la ragione della decisione.
  • La Commissione deve informare tutti i governi dei paesi dell’UE della decisione il più rapidamente possibile.
  • Entro il 26 giugno 1989, sulla base di una relazione della Commissione sull’attuazione della normativa, i governi dell’UE hanno dovuto decidere se la direttiva avrebbe dovuto essere estesa ad altri prodotti pericolosi.

Il 3 dicembre 2001 i governi dell’UE e il Parlamento europeo hanno concordato la legislazione in materia di sicurezza generale dei prodotti, che impone ai fabbricanti di garantire la sicurezza dei propri prodotti prima di commercializzarli.

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA LA DIRETTIVA?

È in vigore dal 26 giugno 1987. I paesi dell’UE dovevano integrarla nella legislazione nazionale entro il 26 giugno 1989.

CONTESTO

In un parere adottato nel marzo 2011, il comitato scientifico della sicurezza dei consumatori ha rilevato che il rischio di intossicazione acuta per i bambini o gli anziani che ingeriscono accidentalmente cosmetici è lieve. Per quanto riguarda i prodotti per la casa, si riscontra un lieve aumento di conseguenze più gravi. Inoltre, mancano dati specifici relativi all’ingestione accidentale di prodotti di consumo simili a prodotti alimentari e/o aventi proprietà che possano attrarre i bambini.

ATTO

Direttiva 87/357/CEE del Consiglio, del 25 giugno 1987, concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative ai prodotti che, avendo un aspetto diverso da quello che sono in realtà, compromettono la salute o la sicurezza dei consumatori (GU L 192 dell’11.7.1987, pag. 49-50)

ATTI COLLEGATI

Direttiva 2001/95/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 3 dicembre 2001, relativa alla sicurezza generale dei prodotti (GU L 11 del 15.1.2002, pag. 4-17)

Le successive modifiche alla direttiva 2001/95/CE sono state incorporate nel testo originale. La presente versione consolidata ha esclusivamente valore documentale.

Ultimo aggiornamento: 01.08.2016

Top