Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Sicurezza dei prodotti alimentari: imballaggi sicuri

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Languages and formats available
Multilingual display
Text

Sicurezza dei prodotti alimentari: imballaggi sicuri

SINTESI DI:

Regolamento (CE) n. 1935/2004 riguardante i materiali e gli oggetti destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari

SINTESI

CHE COSA FA IL PRESENTE REGOLAMENTO?

  • Stabilisce norme comuni per i materiali e gli oggetti destinati agli imballaggi quali bottiglie e contenitori, che entrano, o possono entrare, in contatto con i prodotti alimentari, direttamente o indirettamente.
  • Mira a tutelare la salute umana e gli interessi dei consumatori, nonché a garantire che i prodotti impiegati possano essere venduti ovunque nello Spazio economico europeo, un’area che include i 28 paesi dell’Unione europea (UE), Islanda, Liechtenstein e Norvegia e dove vige la libera circolazione delle persone, delle merci, dei servizi e del capitale.

PUNTI CHIAVE

  • La normativa individua 17 gruppi di materiali e oggetti, che vanno dal sughero al vetro, alla plastica e ai tessuti, relativamente ai quali possono essere adottate misure specifiche,
  • Le misure specifiche possono comprendere requisiti di purezza e un elenco delle sostanze impiegate.
  • La richiesta per l’impiego di una nuova sostanza deve essere presentata all’autorità nazionale competente, che successivamente la inoltra all’Autorità europea per la sicurezza alimentare per un parere.
  • I materiali usati per gli imballaggi devono riportare la dicitura «per contatto con i prodotti alimentari» ed essere accompagnati da un logo idoneo quale una macchina da caffè, una bottiglia per vino o un cucchiaio per minestra.
  • Devono essere in vigore misure di rintracciabilità per rendere possibile il ritiro di eventuali prodotti difettosi o fornire informazioni specifiche al pubblico.
  • Le autorità nazionali possono sospendere l’impiego di un particolare materiale, qualora emergano motivazioni circostanziate circa la possibilità dello stesso di nuocere alla salute umana. Le autorità informano immediatamente della loro decisione la Commissione europea e le loro controparti in tutti i paesi dello Spazio economico europeo.
  • Le norme autorizzano l’impiego di imballaggi «attivi» e «intelligenti», che possono prolungare la conservabilità dei prodotti alimentari o dare informazioni sulla loro freschezza, purché non ne alterino la composizione.
  • Le norme non si applicano ai materiali di antiquariato (ad esempio vasellame in ceramica di antiquariato) e a prodotti o rivestimenti, quali le croste dei formaggi, le preparazioni di carni o la frutta, che fanno parte dei prodotti alimentari o possono essere mangiati con essi.

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA IL REGOLAMENTO?

Il regolamento è entrato in vigore il 3 dicembre 2004.

CONTESTO

Si veda la sezione relativa alla sicurezza chimica dei prodotti alimentari sul sito Internet della Commissione europea

ATTO

Regolamento (CE) n. 1935/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 ottobre 2004, riguardante i materiali e gli oggetti destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari e che abroga le direttive 80/590/CEE e 89/109/CEE (GU L 338 del 13.11.2004, pagg. 4-17)

Le modifiche successive al regolamento (CE) n. 1935/2004 sono state integrate nel testo di base. La presente versione consolidata ha solo valore documentale.

Ultimo aggiornamento: 03.02.2016

Top