Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Scambi all'interno dell'Unione europea e importazioni di embrioni di bovini

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Languages and formats available
Multilingual display
Text

Scambi all'interno dell'Unione europea e importazioni di embrioni di bovini

 

SINTESI DI:

Direttiva 89/556/CEE: condizioni di polizia sanitaria per gli scambi all'interno dell'UE e le importazioni da paesi terzi di embrioni di animali domestici della specie bovina

QUAL È LO SCOPO DELLA DIRETTIVA?

  • Stabilisce le condizioni di polizia sanitaria che disciplinano gli scambi di embrioni di animali domestici della specie bovina fra paesi dell'UE e le importazioni degli stessi in provenienza dai paesi extra UE.
  • In tal modo, mira a ridurre i rischi di trasmissione di malattie animali.

PUNTI CHIAVE

  • Gli embrioni per il commercio all'interno dell'UE devono soddisfare le prescrizioni di concepimento, raccolta, produzione, trattamento, magazzinaggio e certificazione. Devono essere accompagnati, nel corso del trasporto, da un certificato sanitario attestante la loro conformità alla presente direttiva.
  • La direttiva prevede un sistema di riconoscimento di un gruppo di raccolta e di produzione di embrioni nei paesi dell'UE e nei paesi extra UE. Ogni gruppo è registrato dall'autorità competente del paese interessato e riceve un numero di registrazione veterinario.
  • L'elenco dei gruppi di raccolta e di produzione di embrioni è regolarmente aggiornato da ciascun paese dell'UE e successivamente comunicato agli altri paesi dell'UE e al pubblico.
  • L'importazione di embrioni dai paesi extra UE è autorizzata solo nel caso in cui:
    • provenga dai paesi elencati ai sensi di una procedura prevista all'articolo 18 della direttiva per quanto concerne taluni criteri, quali:
      • la situazione sanitaria del bestiame,
      • le informazioni sulle malattie contagiose,
      • la prevenzione e la lotta contro le malattie degli animali,
      • la struttura dei servizi veterinari,
      • le garanzie fornite;
    • sia stata raccolta o prodotta da gruppi di raccolta e di produzione di embrioni approvati e riportati in un elenco a cura delle autorità competenti.
  • La direttiva prevede misure di salvaguardia e di controllo applicabili nei paesi di raccolta e di destinazione.

Abrogazione

Il regolamento (UE) 2016/429 abroga e sostituisce la direttiva 89/556/CEE a partire dal 21 aprile 2021.

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA LA DIRETTIVA?

La direttiva è in vigore dal 29 settembre 1989. I paesi dell'UE dovevano integrarla nel diritto nazionale entro il 1o gennaio 1991.

CONTESTO

Per maggiori informazioni, si veda la pagina:

  • Bovini sul sito Internet della Commissione europea sulla sicurezza alimentare

DOCUMENTO PRINCIPALE

Direttiva 89/556/CEE del Consiglio, del 25 settembre 1989, che stabilisce le condizioni di polizia sanitaria per gli scambi intracomunitari e le importazioni da paesi terzi di embrioni di animali domestici della specie bovina (GU L 302 del 19.10.1989, pag. 1-11)

Le modifiche successive alla direttiva 89/556/CEE sono state integrate nel testo originale. La presente versione consolidata ha esclusivamente valore documentale.

DOCUMENTI COLLEGATI

Decisione 2006/168/CE della Commissione, del 4 gennaio 2006, che stabilisce le condizioni zoosanitarie e le disposizioni per la certificazione veterinaria relative all'importazione di embrioni di bovini nella Comunità e che abroga la decisione 2005/217/CE (GU L 57 del 28.2.2006, pag. 19-34)

Si veda la versione consolidata della decisione 2006/168/CE.

Regolamento (UE) 2016/429 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 9 marzo 2016, relativo alle malattie animali trasmissibili e che modifica e abroga taluni atti in materia di sanità animale («normativa in materia di sanità animale») (GU L 84 del 31.3.2016, pag. 1-208)

Ultimo aggiornamento: 05.09.2016

Top