Help Print this page 
Title and reference
Notifica delle misure nazionali in deroga al principio della libera circolazione delle merci

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Languages and formats available
BG ES CS DA DE ET EL EN FR GA HR IT LV LT HU MT NL PL PT RO SK SL FI SV
HTML html ES html DA html DE html EL html EN html FR html IT html NL html PT html FI html SV
Multilingual display
Text

Notifica delle misure nazionali in deroga al principio della libera circolazione delle merci

La trasparenza delle misure nazionali che ostacolano la libera circolazione dei prodotti facilita il trattamento dei problemi che mettono in causa il principio della libera circolazione delle merci. La presente decisione stabilisce una procedura, in base alla quale, gli Stati membri sono tenuti a notificare alla Commissione le misure nazionali che derogano a tale principio. Tale procedura contribuisce a risolvere i problemi relativi al funzionamento del mercato interno a vantaggio delle imprese e dei consumatori.

ATTO

Decisione 3052/95/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 dicembre 1995, che istituisce una procedura di informazione reciproca sulle misure nazionali che derogano al principio della libera circolazione delle merci all'interno della Comunità.

SINTESI

La presente decisione 3052/95/CE introduce un sistema di informazione reciproca fra gli Stati membri e la Commissione. Tale sistema di notifica riguarda le misure nazionali che derogano al principio della libera circolazione europea delle merci nei settori non armonizzati.

Campo d’applicazione

Il sistema di informazione comporta la notifica delle misure nazionali che costituiscono un ostacolo alla libera circolazione o alla commercializzazione di un determinato modello ovvero di un determinato tipo di prodotto legalmente fabbricato ovvero commercializzato in un altro Stato membro, quando esse hanno come effetto diretto o indiretto un divieto generale, un rifiuto di autorizzazione di commercializzazione, una modifica del modello o del tipo di prodotto di cui si tratta, nell’ambito della sua commercializzazione, della sua permanenza sul mercato ovvero del suo ritiro dal mercato.

Esenzioni e deroghe

Il sistema di informazione non si applica alle:

  • misure stabilite unicamente in applicazione di disposizioni comunitarie di armonizzazione;
  • misure notificate alla Commissione ai sensi di disposizioni specifiche;
  • misure che sono state notificate allo stato di progetto alla Commissione in base a disposizioni comunitarie specifiche;
  • misure che, come le misure conservative o di istruzione, mirano soltanto a permettere l’applicazione della misura principale costituente un ostacolo alla libera circolazione o alla commercializzazione di un determinato modello ovvero di un determinato tipo di prodotto legalmente fabbricato ovvero commercializzato in un altro Stato membro;
  • misure riguardanti unicamente la pubblica morale ovvero l’ordine pubblico;
  • misure riguardanti beni di occasione che il tempo ovvero l’utilizzazione hanno reso inidonei alla commercializzazione o alla permanenza sul mercato.

Contesto

La decisione n. 3052/95/CE è abrogata e sostituita dal regolamento n. 764/2008 che stabilisce procedure relative all'applicazione di determinate norme tecniche nazionali a prodotti legalmente commercializzati in un altro Stato membro, a decorrere dal 13 maggio 2009.

Riferimenti

Atto

Data di entrata in vigore

Termine ultimo per il recepimento negli Stati membri

Gazzetta ufficiale

Decisione n. 3052/95/CE [adozione: codecisione COD/1993/0489]

30.12.1995

01.01.1997

GU L 321 del 30.12.1995

ATTI COLLEGATI

Relazione della Commissione al Consiglio, al Parlamento europeo e al Comitato economico e sociale, del 7 aprile 2000, relativa all’attuazione della decisione 3052/95/CE nel 1997 e nel 1998 [COM(2000) 194 def. - Non pubblicata nella Gazzetta ufficiale].

La relazione valuta il funzionamento della decisione nel 1997 e nel 1998. Essa presenta un bilancio della sua attuazione da parte degli Stati membri e della Commissione nel corso dei due primi anni di applicazione, ricavandone un certo numero di conclusioni.

See also

Informazioni complementari sul sito dellla DG Imprese e Industria dalla Commissione europea.

Ultima modifica: 27.11.2008

Top