Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Industrie europee dei metalli competitive

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Multilingual display
Text

Industrie europee dei metalli competitive

 

SINTESI DI:

Comunicazione della Commissione COM(2008) 108 def. sulla competitività delle industrie dei metalli — Un contributo alla strategia dell’UE per la crescita e l’occupazione

QUAL È LO SCOPO DELLA COMUNICAZIONE?

Stabilisce degli indirizzi di massima per incoraggiare le industrie dei metalli dell’Unione europea (UE) e altri parti interessate a concentrarsi sull’innovazione e sulla fornitura di energia a prezzi competitivi, senza tralasciare gli aspetti ambientali.

PUNTI CHIAVE

Caratteristiche

Le industrie dei metalli sono caratterizzate da due elementi principali:

  • intensità di capitale: esse necessitano di vasti investimenti per le tecnologie e le attrezzature, il cui utilizzo è molto lungo;
  • consumi di energia elevati: il processo di produzione richiede un impiego di energia molto elevato (fra il 10 % e il 37 % dei costi interessati).

Tematiche

La comunicazione stabilisce una serie di tematiche che riguardano le industrie dei metalli, fra cui:

  • L’importanza delle materie prime: elevata dipendenza da minerali e concentrati* da paesi extra-UE.
  • Posto nell’economia europea ed importanza in tale ambito: parte di una rete di settori che comprende il settore manifatturiero (ad esempio il comparto auto e l’edilizia). Nel 2005, il fatturato di tali industrie rappresentava il 5 % del totale del settore manifatturiero dell’UE.
  • Struttura industriale e piccole e medie imprese (PMI): gli investimenti di cospicui capitali necessari per stabilire e far funzionare un’industria significa che vi sono barriere strutturali che impediscono alle PMI di entrare nel settore; le grandi società, che spesso operano a livello mondiale, dominano il mercato.
  • L’impatto della globalizzazione e le nuove economie emergenti: la maggior parte dei metalli e le relative materie prime vengono trattati sul mercato mondiale. Lo sviluppo delle economie emergenti ha aumentato la domanda, generando pressione sulle forniture e sui prezzi.
  • La competitività : i paesi dell’UE stanno perdendo la loro quota di produzione di metalli a livello mondiale e l’industria dei metalli dell’Unione è fortemente dipendente dai prezzi dell’energia e da materiali importati.
  • La prospettiva sociale: la forza lavoro nel settore dell’acciaio sta invecchiando e bisogna usare meglio le strutture di formazione esistenti.
  • L’ambiente: la produzione dei metalli è ad alta intensità energetica e causa altri effetti ambientali.

Approccio integrato

La Commissione europea ha proposto un approccio integrato volto a migliorare la competitività delle industrie, comprendendo diversi elementi:

  • garantire il rifornimento energetico a prezzi competitivi, grazie a mercati dell’energia che funzionino correttamente;
  • creare le condizioni che consentano al settore di rispettare gli obiettivi ambientali e in materia di politiche sui cambiamenti climatici dell’UE;
  • incentivare la ricerca e sviluppo e l’innovazione;
  • creare mercati globali aperti e competitivi, eliminare le distorsioni negli scambi di metalli e di materie prime.

Tali obiettivi generali saranno raggiunti attraverso i programmi dell’UE, nonché azioni specifiche in vari ambiti politici intraprese dagli enti pubblici nazionali e dalla Commissione:

* TERMINI CHIAVE

Concentrati: il prodotto generalmente estratto dalle miniere di minerali metallici a partire dal minerale grezzo dopo la rimozione delle impurità e la concentrazione del metallo.

DOCUMENTO PRINCIPALE

Comunicazione della Commissione al Consiglio e al Parlamento europeo sulla competitività delle industrie dei metalli — Un contributo alla strategia dell’Unione europea per la crescita e l’occupazione, COM(2008) 108 def. del 22.2.2008

Ultimo aggiornamento: 17.01.2017

Top