Help Print this page 
Title and reference
Classificazione comune delle unità territoriali a fini statistici

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Multilingual display
Text

Classificazione comune delle unità territoriali a fini statistici

Sin dagli anni settanta, principalmente per valutare i livelli di ammissibilità per i fondi strutturali dell’Unione europea (UE) in base a criteri oggettivi e quantitativi, l’UE ha sviluppato un sistema chiamato NUTS (Nomenclatura delle unità territoriali per la statistica), che divide il suo territorio da un punto di vista geografico per il calcolo delle statistiche regionali.

ATTO

Regolamento (CE) n. 1059/2003 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 maggio 2003, relativo all’istituzione di una classificazione comune delle unità territoriali per la statistica (NUTS) (Cfr. atti modificatori).

SINTESI

Tutti i paesi dell’UE hanno i propri sistemi di governo e strutture amministrative, alcuni più centralizzati di altri. Variano anche enormemente in termini di popolazione, superficie e livelli di sviluppo. NUTS è stato sviluppato da Eurostat specificatamente per prendere in considerazione questa diversità di circostanze. Dal 2003, con l’adozione del regolamento (CE) n. 1059/2003, NUTS possiede uno status giuridico e norme concordate per le future modifiche alla classificazione. Ciò per garantire che i dati si riferiscano alla stessa unità regionale per un determinato periodo di tempo. Il concetto è rilevante soprattutto per le serie temporali.

La gerarchia NUTS

Per ciascun paese dell’UE esistono tre livelli gerarchici di suddivisione regionale che si basa su soglie minime e massime di popolazione:

  • NUTS 1: principali regioni socio-economiche, ad esempio i Länder tedeschi, le regioni in Belgio, le regioni in Polonia, le macroregioni in Romania;
  • NUTS 2: regioni di base per l’applicazione delle politiche regionali, ad esempio le province in Belgio, le regioni danesi, le regioni ceche (oblasti);
  • NUTS 3: piccole regioni per diagnosi specifiche, ad esempio le province bulgare (oblasti), le province italiane.

Il terzo livello è una suddivisione del secondo livello, il secondo livello del primo livello e il primo livello dei paesi. NUTS non comprende il livello locale (municipale). Se la popolazione di un intero paese dell’UE è inferiore al limite minimo per un determinato livello NUTS, l’intero paese costituisce una unità territoriale NUTS per tale livello.

Criteri di classificazione

Le unità amministrative esistenti negli Stati membri costituiscono il primo criterio di definizione di NUTS. Il livello NUTS a cui un livello amministrativo esistente corrisponde è determinato sulla base della dimensione media della popolazione delle sue unità amministrative come segue:

Livello

Popolazione minima

Popolazione massima

NUTS 1

3 milioni

7 milioni

NUTS 2

800 000

3 milioni

NUTS 3

150 000

800 000

Se, per un determinato livello NUTS, nello Stato membro non esistono unità amministrative di dimensione opportuna, tale livello sarà costituito aggregando un numero adeguato di piccole unità amministrative contigue. Le unità aggregate risultanti formano un livello non-amministrativo in cui ogni unità non amministrativa deve rientrare nei limiti indicati precedentemente.

L’attuale classificazione NUTS, valida dal 1o gennaio 2012 al 31 dicembre 2014, elenca 97 regioni a livello NUTS 1, 270 regioni a livello NUTS 2 e 1294 regioni a livello NUTS 3. In seguito all’adesione della Croazia il 1o luglio 2013 la classificazione NUTS è stata estesa di 1 regione a livello NUTS-1, 2 a livello NUTS-2 e 21 a livello NUTS-3. Il regolamento (UE) n. 1319/2013 riporta la ripartizione dei livelli NUTS 1, 2 e 3 effettiva fino al 1o gennaio 2015.

RIFERIMENTI

Atto

Data di entrata in vigore

Data limite di trasposizione negli Stati membri

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

Regolamento (CE) n. 1059/2003

11.7.2003

-

GU L 154 del 21.6.2003

Atto(i) modificatore(i)

Data di entrata in vigore

Data limite di trasposizione negli Stati membri

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

Regolamento (CE) n. 1888/2005

26.11.2005

-

GU L 309 del 25.11.2005

Regolamento (CE) n. 105/2007

2.3.2007

-

GU L 39 del 10.2.2007

Regolamento (CE) n. 176/2008

6.3.2008

-

GU L 61 del 5.3.2008

Regolamento (CE) n. 1137/2008

11.12.2008

-

GU L 311 del 21.11.2008

Regolamento (UE) n. 31/2011

7.2.2011

-

GU L 13 del 18.1.2011

Regolamento (UE) n. 517/2013

1.7.2013

-

GU L 158 del 10.6.2013

Regolamento (UE) n. 1319/2013

7.1.2014 Attuazione: 1.1.2015

-

GU L 342 del 18.12.2013

Regolamento (UE) n. 868/2014

2.9.2014 Attuazione: 1.1.2016

-

GU L 241 del 13.8.2014

ATTI COLLEGATI

Regolamento (CE) n. 11/2008 della Commissione, dell’8 gennaio 2008, recante attuazione del regolamento (CE) n. 1059/2003 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo all’istituzione di una classificazione comune delle unità territoriali per la statistica (NUTS) per quanto riguarda la trasmissione delle serie per la nuova suddivisione (GU L 5 del 9.1.2008).

Decisione n. 1578/2007/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 dicembre 2007, relativa al programma statistico comunitario dal 2008-2012 (GU L 344 del 28.12.2007).

Ultima modifica: 02.07.2014

Top