Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Benessere degli animali durante il trasporto — Norme dell’Unione europea

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Languages and formats available
Multilingual display
Text

Benessere degli animali durante il trasporto — Norme dell’Unione europea

SINTESI DI:

Regolamento (CE) n. 1/2005 sulla protezione degli animali durante il trasporto e operazioni correlate

SINTESI

CHE COSA FA IL REGOLAMENTO?

  • Disciplina il trasporto di animali vivi fra i paesi dell’Unione europea (UE) e prevede controlli sugli animali che entrano o escono dall’UE. Le norme specifiche hanno lo scopo di prevenire lesioni o sofferenze inutili agli animali.

PUNTI CHIAVE

Il regolamento richiede il rispetto dei seguenti requisiti:

  • prendere anticipatamente tutte le disposizioni necessarie in materia di trasporto per ridurre al minimo la durata del viaggio e assicurare i bisogni degli animali durante il viaggio;
  • gli animali devono essere idonei per il viaggio;
  • i mezzi di trasporto e le strutture di carico e scarico devono essere progettati, costruiti, mantenuti e usati in modo da evitare lesioni e sofferenze e assicurare l’incolumità degli animali;
  • il personale che accudisce gli animali deve essere adeguatamente formato e non deve usare nessuna forma di violenza;
  • il trasporto alla destinazione deve avvenire senza indugio e prevedere controlli regolari sul benessere degli animali;
  • agli animali deve essere garantito un sufficiente spazio d’impiantito e un’altezza sufficiente;
  • acqua, alimenti e riposo devono essere previsti in caso di necessità;
  • i trasportatori devono:
    • essere autorizzati dall’autorità nazionale competente per tutti gli spostamenti superiori a 65 km,
    • fornire la documentazione contenente informazioni quali l’origine e la proprietà degli animali, la loro destinazione e il tempo di percorrenza previsto,
    • garantire un guardiano che accompagni gli animali, a meno che essi non siano in contenitori con alimenti e acqua sufficienti;
  • le autorità nazionali devono esaminare e approvare i veicoli e le navi utilizzati per il trasporto di animali su strada e via mare per lunghi viaggi, prima che questi possano essere utilizzati;
  • i detentori di animali e gli operatori dei centri di raccolta (aziende, centri di raccolta e mercati), devono garantire che gli animali siano trattati conformemente alle regole e alle norme di benessere nel luogo di partenza, di trasferimento o di destinazione;
  • le autorità nazionali devono richiedere ai trasportatori di:
    • avere sede in un paese dell’UE,
    • dimostrare di disporre di personale, attrezzature e procedure operative sufficienti e appropriate,
    • non avere trascorsi di gravi infrazioni della normativa comunitaria o nazionale in materia di protezione degli animali negli ultimi tre anni;
  • per i lunghi viaggi tra i paesi dell’UE e verso destinazioni al di fuori dell’UE:
    • i trasportatori devono avere l’autorizzazione, la documentazione, il sistema di navigazione satellitare e piani di emergenza necessari per le emergenze,
    • le autorità nazionali devono effettuare controlli presso il punto di partenza e su base casuale da tale punto in poi;
  • in caso di emergenza o di mancata applicazione delle norme sul benessere, le autorità nazionali possono insistere sul fatto che il trasportatore:
    • cambi il conducente o il guardiano,
    • effettui una riparazione temporanea dei mezzi di trasporto,
    • trasferisca la partita su un altro veicolo,
    • restituisca gli animali al loro punto di partenza,
    • scarichi gli animali e dia loro una sistemazione temporanea adeguata.

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA IL REGOLAMENTO?

È in vigore dal 25 gennaio 2005.

CONTESTO

Per maggiori informazioni, si veda la pagina «Benessere degli animali: i traguardi più significativi» sul sito Internet della Commissione europea.

ATTO

Regolamento (CE) n. 1/2005 del Consiglio, del 22 dicembre 2004, sulla protezione degli animali durante il trasporto e le operazioni correlate e recante modifica delle direttive 64/432/CEE e 93/119/CE e del regolamento (CE) n. 1255/97 (GU L 3 del 5.1.2005, pagg. 1-44)

ATTI COLLEGATI

Decisione 2004/544/CE del Consiglio, del 21 giugno 2004, relativa alla firma della Convenzione europea sulla protezione degli animali nei trasporti internazionali (GU L 241 del 13.7.2004, pag. 21)

Regolamento (CE) n. 1255/97 del Consiglio, del 25 giugno 1997, riguardante i criteri comunitari per i punti di sosta e che adatta il ruolino di marcia previsto dall’allegato della direttiva 91/628/CEE (GU L 174 del 2.7.1997, pagg. 1-6)

Le modifiche successive al regolamento (CE) n. 1255/97 del Consiglio sono state integrate nel testo originale. La presente versione consolidata ha unicamente valore documentale.

Decisione di esecuzione della Commissione 2013/188/UE, del 18 aprile 2013, relativa alle relazioni annuali sulle ispezioni non discriminatorie effettuate a norma del regolamento (CE) n. 1/2005 del Consiglio sulla protezione degli animali durante il trasporto e le operazioni correlate, che modifica le direttive 64/432/CEE e 93/119/CE e il regolamento (CE) n. 1255/97 [notificata con il numero C(2013) 2098] (GU L 111 del 23.4.2013, pagg. 107-114)

Ultimo aggiornamento: 18.04.2016

Top