Help Print this page 
Title and reference
Lotta contro lo sfruttamento illegale delle foreste

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Languages and formats available
BG ES CS DA DE ET EL EN FR GA HR IT LV LT HU MT NL PL PT RO SK SL FI SV
HTML html ES html CS html DA html DE html EL html EN html FR html IT html HU html NL html PL html PT html RO html FI html SV
Multilingual display
Text

Lotta contro lo sfruttamento illegale delle foreste

Lo sfruttamento illegale delle foreste e la deforestazione contribuiscono al cambiamento climatico e alla perdita di biodiversità. Il presente regolamento vieta l’immissione sul mercato europeo di legname raccolto illegalmente, stabilisce i requisiti del commercio di legname e di prodotti da esso derivati e definisce i requisiti degli organismi di controllo.

ATTO

Regolamento (UE) n. 995/2010 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 20 ottobre 2010, che stabilisce gli obblighi degli operatori che commercializzano legno e prodotti da esso derivati.

SINTESI

Con sfruttamento illegale delle foreste si intende qualsiasi forma di raccolta, trasformazione o commercializzazione di legname che viola la normativa del paese in cui avviene la raccolta. Per il fatto di causare deforestazione e degrado, tali pratiche hanno gravi ripercussioni sull'ambiente, tra cui la perdita di biodiversità e l'aumento di emissioni di CO2. Lo sfruttamento illegale delle foreste ha inoltre ripercussioni economiche e sociali.

Prodotti disciplinati dal regolamento: legname e prodotti derivati

Il regolamento si applica non soltanto al legname importato, ma anche a quello raccolto in seno all’Unione europea. Il regolamento disciplina un’ampia gamma di prodotti derivati dal legno, enumerati nell'allegato in base alla nomenclatura del Codice doganale comunitario.

Tuttavia, si considerano conformi ai requisiti del regolamento il legname e i prodotti derivati accompagnati da una licenza FLEGT (regime di licenze istituito dal regolamento (CE) n.2173/2005) o da un certificato CITES (il regime di licenze istituito dal regolamento (CE) n. 339/97).

Obblighi per gli operatori

Il regolamento stabilisce tre obblighi principali:

  • è vietato immettere sul mercato dell'UE del legname raccolto in modo illegale e i relativi prodotti derivati.;
  • gli operatori che immettono sul mercato legno e prodotti da esso derivati hanno l'obbligo di ricorrere a un sistema di dovuta diligenza. Si tratta di un sistema di gestione dei rischi finalizzato a ridurre al minimo il rischio della presenza di legno illegale nella catena di approvvigionamento. Gli operatori devono essere in grado di fornire determinati tipi di informazioni sul legno e sui prodotti da esso derivati immessi sul mercato e devono effettuare un’analisi dei rischi;
  • i commercianti che acquistano o vendono legname o prodotti derivati già presenti sul mercato hanno l'obbligo di identificare i loro clienti e fornitori, allo scopo di garantire una tracciabilità minima del legname;.

Sistema di dovuta diligenza e organismi di controllo

Il regolamento offre agli operatori la possibilità di applicare sistemi di dovuta diligenza elaborati dagli organismi di controllo. Si tratta di organismi dotati delle esperienze e capacità d’analisi necessarie per assistere i loro membri ad adeguarsi alle regole. .

Al fine di essere riconosciuti dalla Commissione come organismi di controllo, i richiedenti devono dimostrare di possedere non soltanto adeguate competenze e un sistema di dovuta diligenza - con le procedure necessarie ad applicarlo correttamente - bensì anche una strategia volta ad evitare i conflitti di interesse.

Applicazione

Il regolamento si applica dal 3 marzo 2013 ed è vincolante in tutti i paesi dell'UE.

RIFERIMENTI

Atto

Data di entrata in vigore

Termine ultimo per il recepimento negli Stati membri

Gazzetta ufficiale

Regolamento (UE) n. 995/2010

2.12.2010

-

GU L 295, 12.11.2010

ATTI CORRELATI

Regolamento (CE) n. 2173/2005 del Consiglio, del 20 dicembre 2005 , relativo all’istituzione di un sistema di licenze FLEGT per le importazioni di legname nella Comunità europea

Regolamento delegato (UE) n. 363/2012 della Commissione della Commissione, del 23 febbraio 2012, sulle norme procedurali per il riconoscimento e la revoca del riconoscimento degli organismi di controllo come previsto nel regolamento (UE) n. 995/2010 del Parlamento europeo e del Consiglio che stabilisce gli obblighi degli operatori che commercializzano legno e prodotti da esso derivati.

Regolamento di esecuzione (UE) n. 607/2012 della Commissione, del 6 luglio 2012, sulle disposizioni particolareggiate relative al sistema di dovuta diligenza e alla frequenza e alla natura dei controlli sugli organismi di controllo in conformità al regolamento (UE) n. 995/2010 del Parlamento europeo e del Consiglio che stabilisce gli obblighi degli operatori che commercializzano legno e prodotti da esso derivati. Testo rilevante ai fini del SEE.

Ultima modifica: 17.01.2014

Top