Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Incrementare il turismo internazionale in Europa

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Languages and formats available
Multilingual display
Text

Incrementare il turismo internazionale in Europa

 

SINTESI DI:

Comunicazione della Commissione europea [COM(2010) 352 def.]: L’Europa, prima destinazione turistica mondiale — Un nuovo quadro politico per il turismo europeo

QUAL È LO SCOPO DELLA COMUNICAZIONE?

  • Per mantenere la posizione dell’Europa come prima destinazione turistica mondiale, la Commissione europea ha presentato una serie di suggerimenti per azioni coordinate a livello dell’Unione europea (UE).
  • Questi suggerimenti sono mirati ad accrescere la competitività e la capacità del settore del turismo per una crescita sostenibile e di qualità.

PUNTI CHIAVE

  • Il turismo riveste un ruolo importante nell’economia europea, coinvolgendo 1,8 milioni di imprese, molte delle quali di piccole dimensioni. Il settore rappresenta il 5,2 % dell’occupazione dell’UE e contribuisce a oltre il 5 % del prodotto interno lordo dell’Unione europea.
  • Il turismo dell’UE deve affrontare una serie di sfide e di opportunità che hanno bisogno di un approccio concertato:
    • la crescente concorrenza che giunge da altre destinazioni;
    • tendenze demografiche che indicano che l’UE ha sempre più turisti anziani e necessita di adeguare di conseguenza i propri prodotti turistici e infrastrutture;
    • i prodotti turistici stessi devono essere più sostenibili, tenendo conto degli impegni connessi ai cambiamenti climatici e della dipendenza da acqua ed energia;
    • le tecnologie dell’informazione e della comunicazione offrono nuove opportunità che devono essere sfruttate.

Una nuova agenda per agire

In linea con la strategia di crescita «Europa 2020», l’agenda per l’azione a livello europeo a favore del turismo, delineata nella comunicazione del 2010, si concentra su quattro priorità:

  • 1.

    Competitività nel settore del turismo europeo:

    • promuovendo l’innovazione nel settore del turismo, ad esempio aiutandolo ad adeguarsi agli sviluppi del mercato negli ambiti delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione e dell’innovazione (ad esempio il turismo digitale);
    • potenziando le competenze professionali nel settore promuovendo opportunità offerte dai vari programmi UE, come nel campo dell’apprendimento permanente nel programma Erasmus+ o il programma COSME per le piccole e medie imprese (PMI);
    • considerando la natura stagionale della domanda, ad esempio incoraggiando gli scambi di turismo volontari fra i paesi dell’UE specialmente durante la bassa stagione;
    • promuovendo la diversificazione nei servizi turistici, in particolare concentrandosi meglio e promuovendo il patrimonio comune dell’UE, o integrando il patrimonio «naturale» nelle strategie turistiche;
    • consolidando i dati socioeconomici sul turismo a livello dell’UE.
  • 2.

    Sviluppo di un turismo sostenibile, responsabile e di alta qualità :

    • sviluppando un sistema di indicatori per la gestione sostenibile delle destinazioni, eventualmente in vista della creazione di un marchio per promuovere le destinazioni turistiche sostenibili;
    • organizzando campagne di sensibilizzazione per informare meglio i turisti sulle destinazioni;
    • esplorando le potenzialità di un marchio per il «turismo di qualità», per premiare tutto ciò che aumenta la sicurezza e la fiducia dei consumatori;
    • facilitando l’identificazione dei rischi legati ai cambiamenti climatici per proteggere l’industria europea del turismo da investimenti sbagliati e incoraggiandola ad esplorare servizi turistici alternativi;
    • proponendo una carta del turismo sostenibile e responsabile;
    • proponendo una strategia per un turismo costiero e marittimo sostenibile;
    • stabilendo o rafforzando la cooperazione dell’UE con economie emergenti e con i paesi mediterranei per promuovere modelli di sviluppo di turismo sostenibile e responsabile e lo scambio di buone pratiche.
  • 3.

    Consolidare l’immagine e la visibilità dell’UE come insieme di destinazioni sostenibili e di elevata qualità:

    • sostenendo la creazione di una «marca europea», in stretta cooperazione con i paesi dell’Unione europea, integrando i loro sforzi promozionali, in modo da consentire alle destinazioni europee di differenziarsi rispetto ad altre destinazioni turistiche internazionali;
    • promuovendo l’Europa come destinazione turistica sostenibile e di qualità attraverso il portale «visiteurope.com» nell’ambito di grandi eventi internazionali o fiere e saloni del turismo su vasta scala, o di iniziative come le giornate del turismo europeo e il Forum del turismo europeo;
    • rafforzando la partecipazione dell’UE nelle organizzazioni internazionali.

CONTESTO

L’articolo 195 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea concede all’Unione europea il potere di sostenere, coordinare e integrare le azioni dei paesi dell’UE nel settore del turismo.

Per maggiori informazioni consultare inoltre:

DOCUMENTO PRINCIPALE

Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni: L’Europa, prima destinazione turistica mondiale — Un nuovo quadro politico per il turismo europeo [COM(2010) 352 def. del 30.6.2010]

Ultimo aggiornamento: 05.09.2016

Top