Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Uno Small Business Act per le PMI europee

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Languages and formats available
Multilingual display
Text

Uno «Small Business Act» per le PMI europee

SINTESI DI:

Comunicazione della Commissione europea «Una corsia preferenziale per la piccola impresa». Alla ricerca di un nuovo quadro fondamentale per la piccola impresa (uno «Small Business Act» per l’Europa), COM(2008) 394 def.

SINTESI

CHE COSA FA LO SMALL BUSINESS ACT?

La comunicazione stabilisce una serie di principi pensati per incoraggiare lo spirito imprenditoriale nell’Unione europea (UE) e la crescita delle piccole imprese.

Include inoltre alcune proposte legislative per l’attuazione, sia a livello comunitario che su scala nazionale nei paesi dell’UE.

Si tratta di un documento non vincolante, ma è stato approvato dal Consiglio e ha ricevuto il sostegno del Consiglio europeo e del Parlamento europeo.

PUNTI CHIAVE

Le principali priorità dello «Small Business Act» consistono nel promuovere lo spirito imprenditoriale, aumentare l’accesso alla finanza, ridurre l’onere normativo e migliorare l’accesso ai mercati e l’internazionalizzazione.

Queste priorità sono descritte in dieci principi formulati per guidare la progettazione e l’attuazione delle politiche a livello comunitario e dei paesi dell’UE:

  • 1.

    dar vita a un contesto in cui imprenditori e imprese familiari possano prosperare e che sia gratificante per lo spirito imprenditoriale;

  • 2.

    far sì che imprenditori onesti, che abbiano sperimentato l’insolvenza, ottengano rapidamente una seconda possibilità;

  • 3.

    formulare regole conformi al principio «Pensare anzitutto in piccolo»;

  • 4.

    rendere le pubbliche amministrazioni permeabili alle esigenze delle piccole e medie imprese (PMI);

  • 5.

    adeguare l’intervento politico pubblico alle esigenze delle PMI: facilitare la partecipazione delle PMI agli appalti pubblici e usare meglio le possibilità degli aiuti di Stato per le PMI;

  • 6.

    agevolare l’accesso delle PMI al credito e sviluppare un contesto giuridico ed economico che favorisca la puntualità dei pagamenti nelle transazioni commerciali;

  • 7.

    aiutare le PMI a beneficiare delle opportunità offerte dal mercato unico;

  • 8.

    promuovere l’aggiornamento delle competenze nelle PMI e ogni forma di innovazione;

  • 9.

    permettere alle PMI di trasformare le sfide ambientali in opportunità;

  • 10.

    incoraggiare e sostenere le PMI perché beneficino della crescita dei mercati.

Un esame dello «Small Business Act» condotto nel 2011 dalla Commissione europea ha rilevato che:

  • la maggioranza delle iniziative era stata adottata;
  • delle quattro proposte legislative, soltanto lo statuto europeo della società privata non era stato adottato;
  • esistono varianti negli approcci dei paesi dell’UE all’attuazione e risultati differenti;
  • la maggior parte dei paesi dell’UE ha adottato gli obiettivi per ridurre gli oneri amministrativi, ma non tutti li hanno raggiunti.

L’esame ha inoltre proposto nuove azioni tese a integrare lo «Small Business Act» nella strategia Europa 2020. Tali azioni comprendevano:

  • la promozione del principio «una sola volta» presso gli organi amministrativi per la richiesta di informazioni o documenti;
  • il miglioramento dell’accesso alla finanza attraverso garanzie sui prestiti per aiutare le PMI ad affrontare le sfide della globalizzazione e dei mutamenti climatici;
  • una base imponibile consolidata comune per le imprese volta ad aiutare le stesse nel mercato unico.

Una consultazione pubblica del 2014 sullo «Small Business Act» ha evidenziato i progressi compiuti, ma anche che:

  • gli oneri amministrativi e legali rimanevano la maggiore preoccupazione;
  • malgrado le misure adottate l’accesso alla finanza restava difficile;
  • sono necessari ulteriori sforzi per l’accesso ai mercati, in particolare per migliorare i collegamenti tra i programmi dell’UE esistenti.

CONTESTO

Per ulteriori informazioni, consultare lo «Small Business Act» per l’Europa sul sito Internet della Commissione europea.

ATTO

Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni: «Una corsia preferenziale per la piccola impresa» - Alla ricerca di un nuovo quadro fondamentale per la piccola impresa (uno «Small Business Act» per l’Europa), COM(2008) 394 def. del 25 giugno 2008

ATTI COLLEGATI

Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni: Riesame dello «Small Business Act» per l’Europa, COM(2011) 78 def. del 23 febbraio 2011

Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni: Adeguatezza della regolamentazione dell’Unione europea, COM(2012) 746 final del 12 dicembre 2012

Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni: Piano d’azione «imprenditorialità 2020» — Rilanciare lo spirito imprenditoriale in Europa, COM(2012) 795 final del 9 gennaio 2013

Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni: Legiferare con intelligenza — Rispondere alle esigenze delle piccole e medie imprese, COM(2013) 122 final del 7 marzo 2013

Ultimo aggiornamento: 24.02.2016

Top