Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Cooperazione comunitaria nel settore dell’istruzione e della formazione (ET 2020)

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Languages and formats available
Multilingual display
Text

Cooperazione comunitaria nel settore dell’istruzione e della formazione (ET 2020)

SINTESI DI:

Conclusioni del Consiglio su un quadro strategico per la cooperazione europea nel settore dell’istruzione e della formazione

SINTESI

CHE COSA FANNO LE PRESENTI CONCLUSIONI?

  • Forniscono un quadro strategico per la cooperazione europea nel settore dell’istruzione e della formazione fino al 2020.
  • Si basano sui risultati raggiunti dalla precedente iniziativa «Istruzione e formazione 2010» (ET 2010) e stabiliscono quattro obiettivi strategici per aiutare tutti i cittadini a realizzare pienamente il proprio potenziale e a creare una prosperità economica sostenibile in Europa.

PUNTI CHIAVE

  • I quattro obiettivi strategici sono i seguenti:
    • 1.

      L’apprendimento permanente e la mobilità devono diventare una realtà, con sistemi di istruzione e formazione professionale più reattivi al cambiamento e al resto del mondo.

    • 2.

      La qualità e l’efficacia dell’istruzione e della formazione devono essere migliorate prestando maggiore attenzione al miglioramento del livello delle competenze di base come la lettura, la scrittura e il calcolo, rendendo la matematica, le scienze e la tecnologia più allettanti, nonché rafforzando le competenze linguistiche.

    • 3.

      L’equità, la coesione sociale e la cittadinanza attiva vanno promosse in modo che tutti i cittadini, a prescindere dalla propria situazione personale, sociale o economica, possano continuare a sviluppare le competenze professionali per tutta la vita.

    • 4.

      La creatività e l’innovazione, nonché l’imprenditorialità, dovrebbero essere incoraggiate a tutti i livelli di istruzione e formazione, dato che questi sono fattori chiave per uno sviluppo economico sostenibile. In particolare, gli individui dovrebbero essere aiutati ad acquisire le competenze digitali, a sviluppare lo spirito d’iniziativa, l’imprenditorialità e la sensibilità ai temi culturali.

  • La cooperazione europea secondo la ET 2020 assume la forma di scambi di informazioni e di esperienze sui problemi comuni ai sistemi di istruzione e formazione dei paesi europei. Tali scambi includono:
    • l’apprendimento tra pari;
    • il monitoraggio periodico e la presentazione periodica di relazioni;
    • strumenti di riferimento comuni.
  • Vengono stabiliti vari criteri di riferimento e indicatori per misurare i progressi compiuti verso i vari obiettivi.
  • La Commissione europea controlla i progressi generali e, in collaborazione con le autorità nazionali, valuta come migliorare gli indicatori.
  • Il periodo fino al 2020 è diviso in una serie di cicli di lavoro. Per il periodo 2016-2020, sono state identificate una serie di nuove priorità per la cooperazione europea nel settore dell’istruzione e della formazione, in forma di relazione congiunta, adottata sia dal Consiglio dei ministri dell’Istruzione che dalla Commissione nel novembre del 2015.

Le sei priorità per il periodo 2016-2020 sono:

  • capacità e competenze di alta qualità per l’occupabilità, l’innovazione, la cittadinanza attiva e il benessere (ad esempio, la creatività, lo spirito di iniziativa e il pensiero critico);
  • istruzione inclusiva (che contempli la crescente diversità degli studenti), uguaglianza, non discriminazione e promozione delle competenze civiche (ad esempio, la comprensione reciproca e i valori democratici);
  • istruzione e formazione aperta e innovativa, pienamente inserita nell’era digitale;
  • un forte sostegno agli educatori (per esempio un migliore processo di selezione e formazione, nonché lo sviluppo professionale continuo);
  • trasparenza e riconoscimento delle competenze e delle qualifiche per facilitare l’apprendimento e la mobilità del lavoro (ad esempio mediante il quadro europeo di riferimento per la garanzia della qualità );
  • investimenti sostenibili (esplorando tra l’altro le potenzialità del piano di investimenti per l’Europa), rendimento ed efficienza dei sistemi di istruzione e formazione.

CONTESTO

Secondo l’articolo 14 della Carta dei diritti fondamentali dell’UE, «ogni persona ha diritto all’istruzione e all’accesso alla formazione professionale e continua».

Per maggiori informazioni, si consulti la pagina «Quadro strategico su istruzione e formazione 2020» sul sito Internet della Commissione europea.

ATTO

Conclusioni del Consiglio, del 12 maggio 2009, su un quadro strategico per la cooperazione europea nel settore dell’istruzione e della formazione (ET 2020) (GU C 119 del 28.5.2009, pag. 2-10)

ATTI COLLEGATI

Relazione congiunta 2012 del Consiglio e della Commissione sull’attuazione del quadro strategico per la cooperazione europea in materia di istruzione e formazione (IF 2020) «Istruzione e formazione in un’Europa intelligente, sostenibile e inclusiva» (GU C 70 dell’ 8.3.2012, pag. 9-18)

Relazione congiunta 2015 del Consiglio e della Commissione sull’attuazione del quadro strategico per la cooperazione europea nel settore dell’istruzione e della formazione (ET 2020) «Nuove priorità per la cooperazione europea nel settore dell’istruzione e della formazione» (GU C 417 del 15.12.2015, pag. 25-35)

Ultimo aggiornamento: 29.02.2016

Top