Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Politica commerciale dell’Unione europea nei confronti dei paesi in via di sviluppo, compreso l’aiuto per il commercio

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Multilingual display
Text

Politica commerciale dell’Unione europea nei confronti dei paesi in via di sviluppo, compreso l’aiuto per il commercio

 

SINTESI DI:

Comunicazione [COM(2012) 22 def.] - Commercio, crescita e sviluppo: ripensare le politiche commerciali e d’investimento per i paesi più bisognosi

Strategia dell’UE in materia di aiuto per il commercio: rafforzare il sostegno dell’UE alle esigenze in materia commerciale nei paesi in via di sviluppo

QUAL È LO SCOPO DELLA COMUNICAZIONE E DELLA STRATEGIA?

  • La comunicazione suggerisce azioni volte ad aiutare i paesi meno sviluppati e altri paesi più bisognosi a trarre vantaggio dal commercio per una crescita inclusiva e uno sviluppo sostenibile.
  • La strategia in materia di aiuto per il commercio* ha lo scopo di migliorare l’integrazione dei paesi in via di sviluppo e dei paesi meno sviluppati nel sistema del commercio mondiale.
  • La strategia è stata progettata in linea con gli obiettivi di sviluppo del Millennio delle Nazioni Unite (ONU), sostituiti dagli obiettivi di sviluppo sostenibile per il 2030.

PUNTI CHIAVE

La comunicazione evidenzia il ruolo dei seguenti strumenti per il commercio e lo sviluppo a vantaggio dei paesi in via di sviluppo e dei paesi meno sviluppati:

  • il sistema di preferenze generalizzate (SPG), che consente ai paesi in via di sviluppo di pagare dazi inferiori o di non pagarne affatto sulle loro esportazioni verso l’Unione europea (UE). Nel 2014 è entrato in vigore un SPG rivisto, che si concentra maggiormente sui paesi meno sviluppati;
  • la promozione di relazioni bilaterali e regionali con i paesi in via di sviluppo, quali gli accordi di libero scambio con paesi dell’Asia, dell’America latina, del vicinato dell’Europa orientale e del Mediterraneo meridionale;
  • la promozione di investimenti diretti esteri nei paesi in via di sviluppo e nei paesi meno sviluppati;
  • l’assistenza ai piccoli commercianti nei paesi in via di sviluppo e nei paesi meno sviluppati per aiutarli ad accedere più facilmente al mercato dell’UE attraverso, ad esempio, il servizio di assistenza per le esportazioni;
  • evidenziare l’importanza di una buona governance nei paesi in via di sviluppo, che mira a:
    • incentivare il commercio e gli investimenti;
    • garantire che anche le persone più povere traggano vantaggio dalla crescita economica derivante dal commercio;
    • assicurare la sostenibilità del loro sviluppo.

La strategia stabilisce un insieme di priorità :

Finanziamento:

Punti aggiuntivi:

L’uso del commercio come strumento per la crescita inclusiva e lo sviluppo sostenibile è evidenziato anche nella comunicazione del 2011 «Potenziare l’impatto della politica di sviluppo dell’Unione europea: un programma di cambiamento» ed è ulteriormente evidenziato nella comunicazione del 2012 «Commercio, crescita e sviluppo: ripensare le politiche commerciali e d’investimento per i paesi più bisognosi».

CONTESTO

  • Molti paesi in via di sviluppo affrontano una varietà di ostacoli in ambito di commercio internazionale, quali scarsità di infrastrutture, limitata diversificazione degli scambi, procedure doganali inefficienti o burocrazia eccessiva. Poiché attualmente i paesi in via di sviluppo rappresentano oltre il 50 % del commercio mondiale, c’è molto da guadagnare dal superamento di tali ostacoli: dal miglioramento degli ambienti aziendali alla riduzione della povertà globale.
  • La strategia rientra nel quadro dell’agenda di Doha per lo sviluppo, adottata dall’Organizzazione mondiale del commercio.
  • Per ulteriori informazioni, consultare:

* TERMINI CHIAVE

Aiuto per il commercio: aiuto che sostiene i paesi partner nel trarre vantaggio dalle opportunità create da accordi di scambio unilaterali, bilaterali o multilaterali.

DOCUMENTI PRINCIPALI

Strategia dell’UE in materia di aiuto per il commercio: rafforzare il sostegno dell’UE alle esigenze in materia commerciale nei paesi in via di sviluppo — Conclusioni del Consiglio e dei Rappresentanti dei governi degli Stati membri riuniti in sede di Consiglio, 29 ottobre 2007

Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio e al Comitato economico e sociale europeo - Commercio, crescita e sviluppo: ripensare le politiche commerciali e d’investimento per i paesi più bisognosi [COM(2012) 22 def. del 27.1.2012]

DOCUMENTI CORRELATI

Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni: Potenziare l’impatto della politica di sviluppo dell’Unione europea: un programma di cambiamento [COM(2011) 637 def. del 13.10.2011]

Documento di lavoro dei servizi della Commissione europea — Aiuto per il commercio — Relazione 2015: Revisione dei progressi compiuti dall’UE e dagli Stati membri [SWD(2015) 128 final del 22.6.2015]

Ultimo aggiornamento: 14.03.2017

Top