Help Print this page 
Title and reference
Garantire la sicurezza dei giocattoli nell’Unione europea

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Multilingual display
Text

Garantire la sicurezza dei giocattoli nell’Unione europea

Tutti i giocattoli fabbricati o importati all’interno dell’Unione europea (UE) sono soggetti a rigorosi requisiti di sicurezza prima che possano essere messi a disposizione sul mercato. Tali requisiti sono occasionalmente aggiornati per tener conto del progresso tecnico e delle conoscenze scientifiche.

ATTO

Direttiva 2009/48/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 giugno 2009, sulla sicurezza dei giocattoli

SINTESI

Tutti i giocattoli fabbricati o importati all’interno dell’Unione europea (UE) sono soggetti a rigorosi requisiti di sicurezza prima che possano essere messi a disposizione sul mercato. Tali requisiti sono occasionalmente aggiornati per tener conto del progresso tecnico e delle conoscenze scientifiche.

CHE COSA FA LA DIRETTIVA?

La direttiva del 2009 stabilisce i requisiti di sicurezza che i giocattoli messi a disposizione sul mercato nell’UE devono rispettare. Identifica le specifiche responsabilità dei diversi operatori nella catena di fornitura, dal produttore al rivenditore. I requisiti sono studiati per fornire un elevato livello di salute e di sicurezza, proteggere la popolazione e l’ambiente e garantire una concorrenza leale sul mercato dei giocattoli europeo.

PUNTI CHIAVE

I giocattoli sono prodotti progettati o destinati, in modo esclusivo o meno, a essere utilizzati per fini di gioco da bambini di età inferiore a 14 anni.

I produttori, dato che hanno una conoscenza dettagliata del loro prodotto, hanno la responsabilità di garantire che i loro giocattoli soddisfino tutti i requisiti di sicurezza applicabili.

Gli importatori devono immettere sul mercato solo giocattoli provenienti da paesi terzi conformi a tutti i requisiti di sicurezza applicabili.

I distributori e i rivenditori devono agire con la dovuta attenzione per quanto riguarda i requisiti di sicurezza applicabili.

Le autorità nazionali effettuano il controllo dei giocattoli immessi sul mercato.

I giocattoli che soddisfano i requisiti essenziali di sicurezza sono accompagnati a una dichiarazione CE di conformità, devono recare il marchio CE e possono essere venduti in tutta l’UE.

La normativa non si applica ai seguenti giochi: attrezzature per aree da gioco per uso pubblico, macchine da gioco automatiche per uso pubblico, veicoli giocattolo con motore a combustione, macchine a vapore giocattolo, fionde e catapulte.

La direttiva viene aggiornata di volta in volta, generalmente per stabilire i limiti di sicurezza delle sostanze chimiche (come cadmio, bario o bisfenolo A) utilizzate nei giocattoli.

RIFERIMENTI

Atto

Data di entrata in vigore

Data limite di trasposizione negli Stati membri

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

Direttiva 2009/48/CE

20.7.2011Ad eccezione della parte III dell’allegato II (requisiti sulla sicurezza chimica): 20.7.2013

20.1.2011

GU L 170 del 30.6.2009, pag. 1-37

Atti modificatori

Data di entrata in vigore

Data limite di trasposizione negli Stati membri

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

Direttiva 2012/7/UE

20.7.2013

20.1.2013

GU L 64 del 3.3.2012, pag. 7-8

Regolamento (UE) n. 681/2013

20.7.2013

-

GU L 195 del 18.7.2013, pag. 16-17

Direttiva 2014/79/UE

21.12.2015

21.12.2015

GU L 182 del 21.6.2014, pag. 49-51

Direttiva 2014/81/UE

21.12.2015

21.12.2015

GU L 183 del 24.6.2014, pag. 49-51

Direttiva 2014/84/UE

1.7.2015

1.7.2015

GU L 192 dell'1.7.2014, pag. 49-51

ATTI COLLEGATI

Regolamento (CE) n. 1907/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 dicembre 2006, concernente la registrazione, la valutazione, l’autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH), che istituisce un’Agenzia europea per le sostanze chimiche, che modifica la direttiva 1999/45/CE e che abroga il regolamento (CEE) n. 793/93 del Consiglio e il regolamento (CE) n. 1488/94 della Commissione, nonché la direttiva 76/769/CEE del Consiglio e le direttive della Commissione 91/155/CEE, 93/67/CEE, 93/105/CE e 2000/21/CE (GU L 396 del 30.12.2006, pag. 1-849).

Regolamento (CE) n. 1272/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 dicembre 2008, relativo alla classificazione, all’etichettatura e all’imballaggio delle sostanze e delle miscele che modifica e abroga le direttive 67/548/CEE e 1999/45/CE e che reca modifica al regolamento (CE) n. 1907/2006 (GU L 353 del 31.12.2008, pag. 1-1355).

Ultima modifica: 02.01.2015

Top