Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Comitato consultivo per la sicurezza e la salute sul luogo di lavoro (ACSH)

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Multilingual display
Text

Comitato consultivo per la sicurezza e la salute sul luogo di lavoro (ACSH)

 

SINTESI DI:

Decisione (2003/C 218/01) che istituisce un comitato consultivo per la sicurezza e la salute sul luogo di lavoro

QUAL È LO SCOPO DELLA DECISIONE?

Istituisce il comitato consultivo per la sicurezza e la salute sul luogo di lavoro, un organo consultivo tripartito, il cui compito è quello di assistere la Commissione europea nella preparazione e attuazione delle decisioni adottate nel campo della sicurezza e della salute sul luogo di lavoro e di agevolare la cooperazione tra le amministrazioni nazionali, i sindacati e le organizzazioni dei datori di lavoro.

PUNTI CHIAVE

Il comitato, istituito per semplificare il processo di consultazione in materia di salute e sicurezza sul luogo di lavoro, copre tutti i settori pubblici e privati dell'economia. I suoi compiti principali sono:

  • fornire pareri sulle iniziative dell'Unione europea (EU) in materia di sicurezza e salute (nuova normativa, programmi UE, ecc.);
  • contribuire in modo proattivo a identificare le priorità a livello UE e a definire strategie politiche pertinenti;
  • favorire lo scambio di vedute e di esperienze (interfaccia tra il livello nazionale e UE).

Il comitato è composto da tre membri, uno per ciascun paese dell'UE:

  • un rappresentante delle amministrazioni nazionali,
  • un rappresentante delle organizzazioni sindacali dei lavoratori,
  • un rappresentante delle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro, nominati dal Consiglio per un periodo di tre anni.

All'interno del comitato sono costituiti tre gruppi d'interesse. Ciascun gruppo d'interesse designa al proprio interno un portavoce e un coordinatore.

Il comitato è presieduto dal direttore generale della Commissione responsabile della politica sociale. Si riunisce due volte all'anno in una seduta plenaria. La Commissione (la direzione generale per l'Occupazione, gli affari sociali e l'inclusione) fornisce servizi di segreteria per il comitato.

Il modus operandi del comitato è disciplinato dal suo regolamento interno (RI), che il comitato ha adottato il 18 novembre 2004 sulla base di un parere favorevole della Commissione.

Il RI definisce inoltre le procedure decisionali da seguire per l'adozione di qualsiasi posizione ufficiale da parte del comitato. Tra le possibili procedure vi sono:

  • la procedura decisionale ordinaria, applicata in occasione delle riunioni plenarie. In questo contesto, un parere o una decisione possono:
    • essere adottati all'unanimità, quando i portavoce dei tre gruppi di interesse sono in completo accordo sulla questione in discussione,
    • essere adottati a maggioranza assoluta dei voti, se non si raggiunge un accordo unanime;
  • la procedura decisionale accelerata, applicata con procedura scritta (è richiesta la maggioranza assoluta).

I pareri adottati dal comitato non sono vincolanti per la Commissione.

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA LA DECISIONE?

Si applica dal 1o gennaio 2004.

CONTESTO

Per maggiori informazioni, si veda:

DOCUMENTO PRINCIPALE

Decisione del Consiglio del 22 luglio 2003 che istituisce un comitato consultivo per la sicurezza e la salute sul luogo di lavoro (2003/C 218/01) (GU C 218 del 13.9.2003, pag. 1–4)

DOCUMENTI CORRELATI

Parere della Commissione sul progetto di regolamento interno del Comitato consultivo per la sicurezza e la salute sul luogo di lavoro (COM(2004) 756 def.del 17.11.2004)

Ultimo aggiornamento: 30.11.2016

Top