Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Indagine europea sulle competenze linguistiche

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Multilingual display
Text

Indagine europea sulle competenze linguistiche

 

SINTESI DI:

Comunicazione [COM(2007) 184 definitivo] — Norme per l’indagine europea sulle competenze linguistiche

QUAL È LO SCOPO DELLA COMUNICAZIONE?

Introduce un sondaggio europeo con l’obiettivo di fornire ai paesi dell’Unione europea (UE), ai responsabili decisionali, agli insegnanti e ai professionisti dati affidabili e comparabili sulle competenze in lingue straniere nell’Unione europea.

PUNTI CHIAVE

Competenze e lingue da testare

  • Nella prima indagine si testano comprensione alla lettura, comprensione all’ascolto ed espressione scritta, con lo scopo di misurare la competenza complessiva in lingua straniera nelle due lingue più insegnate in ogni paese dell’UE, tra le lingue ufficiali più insegnate dell’UE: inglese, francese, tedesco, spagnolo e italiano. L’espressione orale verrà integrata nelle indagini successive.
  • I test in altre lingue possono essere integrati nella prima tornata dell’indagine, come opzione nazionale.

Tabella dei livelli di competenze

L’indagine deve basarsi sulla misurazione dei crescenti livelli di competenza linguistica dal livello A1, il livello elementare, al livello B2, intermedio, sulla tabella del Quadro comune europeo di riferimento (QCER) per le lingue.

Informazioni contestuali

  • Un questionario destinato agli studenti, agli insegnanti, ai direttori di istituti scolastici e alle amministrazioni pubbliche raccoglie informazioni di base per analizzare possibili fattori che potrebbero influenzare l’apprendimento delle lingue, come i fattori socio-economici e lo status di migrante.
  • Importanti informazioni contestuali sono ad esempio se la materia è obbligatoria o facoltativa, se l’insegnante ha una formazione formale all’insegnamento delle lingue o se è di madrelingua, se gli studenti vengono orientati in base alle capacità e al sesso.

Popolazione da testare

La popolazione target dell’indagine corrisponde agli studenti iscritti all’ultimo anno dell’istruzione secondaria inferiore (ISCED 2), o, qualora una seconda lingua straniera non venga studiata a questo livello, al secondo anno dell’istruzione secondaria superiore (ISCED 3).

Strumenti di test

Nell’indagine è ammessa la registrazione informatizzata e manuale. I test basati su computer sono messi a disposizione dei paesi che desiderino adeguarli alle proprie esigenze al di fuori dell’indagine e utilizzano il software open source.

Costi

Il costo nazionale dell’indagine dipende dalla sua struttura definitiva. I costi internazionali, finanziati dall’Unione europea nell’ambito del programma di apprendimento permanente (2007-2013), hanno coperto lo sviluppo e il coordinamento dei test, la determinazione del campione e dei metodi di campionamento, nonché l’analisi dei risultati e l’elaborazione delle varie relazioni.

Realizzazione dell’indagine

CONTESTO

La conoscenza delle lingue straniere rimane una delle priorità nell’agenda per l’istruzione dell’Unione europea sia con il programma Erasmus+ che con la strategia ET 2020 per la cooperazione in materia di istruzione e formazione.

Per ulteriori informazioni, consultare:

DOCUMENTO PRINCIPALE

Comunicazione della Commissione al Consiglio — Quadro per l’indagine europea sulle competenze linguistiche [COM(2007) 184 definitivo del 13.4.2007]

Ultimo aggiornamento: 21.11.2016

Top