Help Print this page 
Title and reference
Modernizzare i servizi pubblici per l'impiego

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Multilingual display
Text

Modernizzare i servizi pubblici per l'impiego

I servizi pubblici per l'impiego (SPI), primo approdo per chi cerca lavoro, svolgono un ruolo cruciale nella realizzazione delle politiche del mercato del lavoro. Collaborando più strettamente in tutta l'Unione europea (UE), gli SPI dovrebbero contribuire a raggiungere l'obiettivo del 75% di occupazione della strategia Europa 2020.

ATTO

Comunicazione della Commissione: Modernizzare i servizi pubblici dell'impiego per sostenere la strategia europea per l'occupazione, COM(98) 641 def. del 13.11.1998

SINTESI

I servizi pubblici per l'impiego (SPI), primo approdo per chi cerca lavoro, svolgono un ruolo cruciale nella realizzazione delle politiche del mercato del lavoro. Collaborando più strettamente in tutta l'Unione europea (UE), gli SPI dovrebbero contribuire a raggiungere l'obiettivo del 75% di occupazione della strategia Europa 2020.

COSA FA LA PRESENTE COMUNICAZIONE?

Si occupa del ruolo degli SPI all'interno della strategia europea per l'occupazione e dell'ambiente in rapida evoluzione in cui operano. Individua la necessità di un loro ruolo, di metodi di lavoro, finalità e obiettivi da sviluppare. Ha inoltre posto le basi per una decisione adottata nel 2014 sull'istituzione di una rete comunitaria di SPI per il periodo 2014-2020.

PUNTI CHIAVE

Ruolo degli SPI nell'attuazione della strategia europea per l'occupazione

fornitori di informazioni sul mercato del lavoro: raccolgono dati sulle offerte di lavoro e potenziali candidati e forniscono informazioni sulle possibilità di formazione e di riqualificazione;

mediatori: presentano i posti vacanti da riempire e cercano di abbinare domanda e offerta di lavoro;

adattamento del mercato: essendo coinvolti nella realizzazione delle politiche del mercato del lavoro, gli SPI possono contribuire a regolare l'offerta e la domanda di lavoro attraverso, ad esempio, i programmi per ridurre le carenze di competenze.

Differenti modelli di SPI

I livelli di efficacia degli SPI nell'offerta di programmi per il mercato del lavoro variano da un paese dell'UE all'altro a causa delle diverse competenze, assetti organizzativi, strumenti e mercati del lavoro.

Un ambiente in evoluzione

Profilo delle persone che cercano lavoro in continua evoluzione (più elevato livello di istruzione dei giovani, più donne, invecchiamento della forza lavoro ecc.).

Mutevoli esigenze dei datori di lavoro (transizione verso un'economia di servizi).

Rapidi cambiamenti tecnologici e la necessità di restare competitivi.

Rapporti di lavoro in evoluzione (contratti, orari di lavoro più flessibili ecc.).

Livelli di disoccupazione elevati e persistenti.

Collaborazione degli SPI

Gli SPI hanno collaborato insieme in modo informale a livello europeo sin dal 1997 e sono coinvolti nell'attuazione degli orientamenti dell'UE per l'occupazione e dei relativi piani d'azione nazionali.

Una maggiore cooperazione tra gli SPI è stata considerata fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi della strategia Europa 2020 in materia occupazionale. Così, nel 2014, l'UE ha deciso di istituire una rete con una solida base giuridica per intensificare la cooperazione tra gli SPI dei paesi dell'Unione europea.

Essa si prefigge di:

essere un punto di riferimento per confrontare le prestazioni degli SPI;

individuare le buone pratiche basate su dati certi e promuovere l'apprendimento reciproco;

promuovere il miglioramento della fornitura dei servizi SPI, compresa la Garanzia per i giovani;

contribuire alla strategia europea per l'occupazione e alle corrispondenti politiche nazionali.

Per ulteriori informazioni, consultare il sito dei servizi pubblici per l'impiego della Commissione europea.

ATTI COLLEGATI

Decisione n. 573/2014/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, su una cooperazione rafforzata tra i servizi pubblici per l'impiego (SPI) (GU L 159 del 28.5.2014, pag. 32-39).

Ultima modifica: 20.04.2015

Top