Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Consiglio europeo: regolamento interno

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Languages and formats available
Multilingual display
Text

Consiglio europeo: regolamento interno

SINTESI DI:

Decisione 2009/882/UE del Consiglio europeo relativa all’adozione del suo regolamento interno

SINTESI

CHE COSA FA LA PRESENTE DECISIONE?

  • Stabilisce le norme e le procedure che disciplinano l’organizzazione del lavoro del Consiglio europeo.
  • Queste comprendono:
    • i ruoli del presidente e del segretariato generale;
    • la preparazione delle riunioni;
    • le votazioni;
    • la pubblicazione delle decisioni.

PUNTI CHIAVE

  • Il Consiglio europeo si riunisce a Bruxelles due volte ogni sei mesi per un massimo di due giorni alla volta. Possono essere convocate riunioni straordinarie, se giudicate necessarie.
  • Il Consiglio europeo è composto da:
  • Anche l’alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza partecipa ai lavori.
  • La dimensione massima delle delegazioni nazionali e della Commissione europea che possono prendere parte alle riunioni del Consiglio europeo è di 20 persone.
  • In linea di principio, le decisioni vengono adottate per consenso, tuttavia nei casi previsti dai trattati si può ricorrere alla votazione.
  • Il Consiglio europeo può rendere pubblici i risultati delle votazioni e le eventuali dichiarazioni nazionali di accompagnamento.
  • Le riunioni del Consiglio europeo non si tengono in pubblico.
  • Nei verbali di ciascuna riunione sono elencati i documenti presentati, le conclusioni approvate, le decisioni adottate e tutte le dichiarazioni che i leader UE desiderano includere.
  • Le decisioni del Consiglio europeo vengono pubblicate sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea, salvo nel caso in cui specifichino un destinatario in particolare.
  • Il presidente del Consiglio europeo ha la responsabilità generale di curare la preparazione e la continuità dei lavori.
  • Il Consiglio Affari generali, essenzialmente formato dai ministri degli Esteri, elabora i punti all’ordine del giorno per le riunioni e ne assicura il seguito.
  • Il Consiglio Affari generali prende in considerazione il progetto di ordine del giorno commentato con almeno quattro settimane di anticipo rispetto alla data della riunione del Consiglio europeo e porta a termine i preparativi delle riunioni almeno cinque giorni prima che i leader UE si incontrino.
  • Il presidente del Parlamento europeo può essere invitato a rivolgersi al Consiglio europeo.
  • Dopo ciascuna riunione, il presidente del Consiglio europeo presenta una relazione al Parlamento europeo.

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA LA DECISIONE?

È entrata in vigore il 1o dicembre 2009.

CONTESTO

Il trattato di Lisbona, in vigore dal 1o dicembre 2009, ha reso il Consiglio europeo un’istituzione dell’UE a pieno titolo, dotata di un proprio presidente. Il compito del Consiglio europeo consiste nel dirigere al politica dell’UE e nel definirne le priorità.

ATTO

Decisione 2009/882/UE del Consiglio europeo, del 1o dicembre 2009 relativa all’adozione del suo regolamento interno (GU L 315 del 2.12.2009, pagg. 51)

Ultimo aggiornamento: 15.02.2016

Top