Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Azione internazionale a favore dei paesi poveri indebitati

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.

This summary is archived.
Multilingual display
Miscellaneous information
  • Archived: true
Text

Azione internazionale a favore dei paesi poveri indebitati

 

SINTESI DI:

Comunicazione [COM(1999) 518 def.] della Commissione sulla partecipazione comunitaria all’iniziativa di sgravio del debito dei paesi poveri fortemente indebitati

QUAL È LO SCOPO DELLA COMUNICAZIONE?

Illustra l’iniziativa a favore dei paesi poveri fortemente indebitati (HIPC), che è stata avviata dalla Banca mondiale, dal Fondo monetario internazionale (FMI) e da altri creditori multilaterali, bilaterali e commerciali, con il forte sostegno dell’Unione europea (UE).

PUNTI CHIAVE

  • Lo scopo dell’iniziativa HIPC è quello di fornire un’impostazione globale alla riduzione del debito.
  • L’iniziativa introduce un sistema grazie al quale i paesi più poveri possono richiedere una riduzione del debito. È concepita a favore di quei paesi impossibilitati a raggiungere un debito sostenibile esclusivamente mediante i tradizionali meccanismi di consolidamento e riduzione del debito.
  • I paesi che puntano a una riduzione del debito nell’ambito del sistema si sottopongono a un processo in due fasi.
  • Per essere idonei alla fase uno dello sgravio del debito, i paesi devono:
    • normalizzare le proprie relazioni con le banche multilaterali* e raggiungere un accordo su possibili arretrati;
    • adottare i programmi di aggiustamento e di riforma sostenuti dall’FMI e dalla Banca mondiale e istituire un riscontro storico che comprovi la loro attuazione;
    • adottare una strategia per la riduzione della povertà.
  • Una volta ottenuti questi risultati, il debito rimanente verrà analizzato al fine di determinare se gli impegni relativi al debito estero di un paese siano sostenibili e se questo sia idoneo agli aiuti nell’ambito dell’iniziativa HIPC. Tale momento è conosciuto come «punto di decisione».
  • Durante questa prima fase, i paesi richiedenti continuano a essere idonei a beneficiare dello sgravio del debito «tradizionale», come concordato dal Club di Parigi*.
  • Al fine di raggiungere il «punto di completamento» nella fase due e di beneficiare di piena assistenza, il paese deve:
    • istituire un ulteriore riscontro storico delle buone prestazioni;
    • attuare le riforme politiche strutturali fondamentali previamente concordate;
    • mantenere la stabilità finanziaria;
    • adottare e attuare una strategia prescritta per la riduzione della povertà per almeno un anno.
  • Non vi è un calendario fissato per il completamento delle due fasi.
  • Nel 2005, l’iniziativa HIPC è stata integrata dall’iniziativa multilaterale di alleggerimento del debito (MDRI). Essa fornisce uno sgravio del 100 % dei debiti idonei da parte dell’FMI, della Banca mondiale e del Fondo africano per lo sviluppo (AfDF), per i paesi che hanno completato il processo dell’iniziativa HIPC. Nel 2007, anche la Banca interamericana di sviluppo (BIS) ha approvato un ulteriore sgravio del debito ai paesi poveri fortemente indebitati nell’emisfero occidentale.
  • Ad ottobre 2016, i pacchetti di riduzione del debito nell’ambito dell’iniziativa HIPC erano stati approvati da 36 paesi, 30 dei quali in Africa, con un’assegnazione di 76 miliardi di USD per lo sgravio del debito. Attualmente, tre ulteriori paesi sono idonei all’assistenza dell’iniziativa HIPC.

CONTESTO

* TERMINI CHIAVE

Banche multilaterali: banche quali la Banca mondiale e l’FMI ed enti finanziari regionali quali la Banca africana di sviluppo.

Il Club di Parigi: un gruppo informale di paesi creditori che fornisce uno sgravio del debito ai paesi in via di sviluppo.

DOCUMENTO PRINCIPALE

Comunicazione della Commissione al Consiglio, al Parlamento europeo e al Comitato economico e sociale sulla partecipazione comunitaria all’iniziativa di sgravio del debito dei paesi poveri fortemente indebitati (HIPC) [COM(1999) 518 def. del 26.10.1999]

Ultimo aggiornamento: 07.12.2016

Top