Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Capitale europea della cultura

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Multilingual display
Text

Capitale europea della cultura

 

SINTESI DI:

Decisione n. 1622/2006/CE che istituisce l'evento Capitale europea della cultura per gli anni dal 2007 al 2019

QUAL È LO SCOPO DELLA DECISIONE?

Ha istituito l’evento «Capitale europea della cultura» (CEC) e ha definito il processo di selezione delle città a cui attribuire il titolo tra il 2013 e il 2019, nonché il sistema di controllo dei preparativi fino all'anno dell’evento.

PUNTI CHIAVE

Il programma culturale e la sua dimensione europea

Il file di ogni città candidati includerà un programma culturale che deve soddisfare un certo numero di criteri, suddivisi in due categorie:

  • «la dimensione europea», che prevede un rafforzamento della cooperazione tra operatori culturali a tutti i livelli. Il programma deve inoltre evidenziare la ricchezza della diversità culturale europea e gli aspetti condivisi delle culture europee;
  • «la città e i cittadini», destinati a suscitare interesse pubblico per l'evento a livello locale, nazionale e europeo e promuovere lo sviluppo culturale a lungo termine della città.

Il programma dura normalmente un anno. Le città i cui preparativi per l'evento sono riconosciuti come eccellenti possono essere premiati con il Premio Melina Mercouri (dal nome del ministro greco della cultura che ha lanciato l'idea della capitale della cultura). Viene assegnato dallaCommissione europea e finanziato dal programma Europa creativa).

Processo di selezione

  • 2 paesi dell'UE all'anno possono ospitare l'evento.
  • Il processo di selezione comprende 4 fasi:
  • 1.

    presentazione delle domande: i paesi dell'UE interessati pubblicano un bando per i candidati entro 6 anni prima dell'inizio dell'evento in questione. Le città interessate hanno almeno 10 mesi a partire da questa data per presentare domanda.

  • 2.

    pre-selezione: non oltre 5 anni prima dell'inizio dell'evento, la giuria di selezione si riunisce per esaminare le proposte e restringere la rosa delle città che saranno invitate a proseguire il processo. Questa giuria comprende 13 esperti, 7 dei quali sono nominati per 3 anni dal Parlamento europeo, dal Consiglio, dalla Commissione e dal Comitato europeo delle regioni. I rimanenti 6 sono scelti dai paesi dell'UE interessati.

  • 3.

    selezione finale: 9 mesi dopo la prima riunione di selezione, la giuria si riunisce di nuovo per esaminare i programmi delle città figuranti nell’elenco ristretto, che saranno precisate in dettaglio e una di esse verrà selezionata come «CEC». Durante questa fase la giuria presenta una relazione al paese dell'UE interessato e alla Commissione, in cui formula anche raccomandazioni alla città scelta.

  • 4.

    designazione: 4 anni prima dell'inizio dell’evento, i 2 paesi dell'UE interessati nell'anno in questione presentano la candidatura di una città alle istituzioni europee, alla luce delle raccomandazioni della giuria. Il Consiglio nomina ufficialmente una città come CEC nei due paesi interessati.

Fase di monitoraggio

  • Gli esperti nominati dalle istituzioni aiutano le capitali prescelte ad attuare i propri programmi, in particolare garantendo il proprio valore aggiunto europeo (cioè, che vi è un valore aggiunto derivante dalla designazione come CEC che non sarebbe stata creata dalla città (o dal suo paese) se avessero agito da soli).
  • Il monitoraggio a medio termine avviene 2 anni prima dell'inizio dell'evento e si riferisce ai progressi compiuti nella preparazione e nella dimensione europea.
  • Il monitoraggio finale avviene entro e non oltre 8 mesi prima dell'evento, durante i quali gli esperti prendono atto e valutano i lavori preparatori. Essi inviano una relazione alla Commissione e alle città interessate sulle loro conclusioni e sulla loro raccomandazione sul riconoscimento o meno del Premio Melina Mercouri.

Abrogazione

La decisione è stata abrogata dalla Decisione n. 445/2014/UE che riguarda la designazione delle città dal 2020 in poi. La Decisione n. 1622/2006/CE continua ad applicarsi nel caso delle città designate come CEC per gli anni dal 2013 al 2019.

DA QUANDO VIENE APPLICATA LA DECISIONE?

Viene applicata dal 1°gennaio 2007, ad eccezione dell'articolo 5 (relativo alla presentazione delle domande) che viene applicata dal 23 novembre 2006.

CONTESTO

  • L'evento CEC, lanciato dal Consiglio nel 1985, è diventato uno dei progetti più popolari dell'UE. Grazie all'elevato livello di partecipazione dei cittadini e al suo impatto culturale e socioeconomico, un numero crescente di città si candida ogni anno a tale titolo.
  • Per ulteriori informazioni, consultare:

DOCUMENTO PRINCIPALE

Decisione n. 1622/2006/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 24 ottobre 2006 che istituisce un'azione comunitaria per l’evento Capitale europea della cultura per gli anni dal 2007 al 2019

DOCUMENTI CORRELATI

Decisione n. 445/2014/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 16 aprile 2014 che istituisce un'azione dell'Unione per le capitali europee della cultura per il periodo 2020-2033 e che abroga la decisione n. 1622/2006/CE (GU L 132, 3.5.2014, pp. 1–12)

Ultimo aggiornamento: 27.07.2017

Top