Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Movimenti a carattere non commerciale di animali da compagnia

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Multilingual display
Text

Movimenti a carattere non commerciale di animali da compagnia

 

SINTESI DI:

Regolamento (UE) n. 576/2013 sulle formalità relative agli animali da compagnia che viaggiano fra paesi dell'UE

QUAL È LO SCOPO DEL REGOLAMENTO?

  • Esso mira a semplificare le formalità per i proprietari di cani, gatti e furetti quando viaggiano con i loro animali.

PUNTI CHIAVE

  • La normativa si applica per i movimenti a carattere «non commerciale» di animali da compagnia da un paese dell'UE all’altro o da un territorio di un paese extra-UE. Essa si basa sul sistema del passaporto per animali domestici già esistente e introduce un nuovo modello di passaporto.
  • I gatti, i cani e i furetti potranno viaggiare con i loro proprietari all’interno dell’UE se hanno un passaporto che contiene la prova della loro identità e della loro vaccinazione antirabbica.
  • Per viaggiare fra i paesi dell’UE, gli animali da compagnia devono:
    • essere contrassegnati (mediante trasponditore* o tatuaggio);
    • aver ricevuto una vaccinazione antirabbica;
    • rispettare tutte le misure sanitarie preventive contro le malattie diverse dalla rabbia;
    • essere muniti di un passaporto compilato e rilasciato da un veterinario autorizzato.
  • Le specifiche per il nuovo passaporto sono stabilite dalla Commissione europea nel quadro del regolamento (UE) n. 577/2013. Il passaporto contiene informazioni quali:
    • l’ubicazione del trasponditore o del tatuaggio e il codice alfanumerico che il trasponditore o il tatuaggio presentano;
    • il nome, la specie, la razza, il sesso, il colore, la data di nascita e qualsiasi caratteristica rilevante dell’animale da compagnia;
    • i dati sul proprietario e sul veterinario autorizzato;
    • i dettagli della vaccinazione antirabbica.
  • Per entrare nell’UE, gli animali provenienti da paesi extra-UE devono soddisfare le stesse condizioni minime. A seconda della situazione del paese extra-UE in fatto di rabbia, possono esistere ulteriori requisiti restrittivi da rispettare, tra cui un esame del sangue effettuato dopo la vaccinazione e verificato da un laboratorio riconosciuto.
  • Il precedente modello di passaporto esistente, purché rilasciato prima del 29 dicembre 2014, rimarrà valido.
  • Qualora si verifichi un caso di rabbia o di una malattia diversa dalla rabbia, i movimenti non commerciali o di transito di animali da compagnia da tutto il territorio del paese dell’UE o del paese extra-UE interessato — oppure da parte di tale territorio — possono essere sospesi.
  • I paesi dell’UE devono fornire al pubblico informazioni chiare e facilmente accessibili relative ai requisiti applicabili ai movimenti a carattere non commerciale di animali da compagnia e le norme per i controlli di conformità di tali movimenti. Devono inoltre divulgare tali informazioni tramite Internet.

Deroghe

  • I paesi dell’UE possono consentire, nel loro territorio, i movimenti a carattere non commerciale di animali da compagnia provenienti da un altro paese dell'UE, nel caso di:
    • animali che abbiano meno di 12 settimane e non siano stati vaccinati contro la rabbia;
    • · animali che abbiano tra 12 e 16 settimane e siano stati vaccinati contro la rabbia, ma non adempiano ancora ai requisiti di legge perla validità della vaccinazione.
  • Salvo quando possano dimostrare che gli animali sono in viaggio per partecipare a eventi sportivi o mostre, i proprietari possono essere accompagnati da un massimo di cinque animali da compagnia.

Abrogazione

Il regolamento (UE) 2016/429 abroga il regolamento (UE) n. 576/2013 a decorrere dal 21 aprile 2021.

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA IL REGOLAMENTO?

Il regolamento è in vigore dal 29 dicembre 2014.

CONTESTO

Per maggiori informazioni si consulti:

* TERMINE CHIAVE

trasponditore: dispositivo passivo di identificazione a radiofrequenza per sola lettura

DOCUMENTO PRINCIPALE

Regolamento (UE) n. 576/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio sui movimenti a carattere non commerciale di animali da compagnia e che abroga il regolamento (CE) n. 998/2003 (GU L 178 del 28.6.2013, pag. 1–26)

ATTI COLLEGATI

Regolamento di esecuzione n. 577/2013 della Commissione, del 28 giugno 2013, relativo ai modelli dei documenti di identificazione per i movimenti a carattere non commerciale di cani, gatti e furetti, alla definizione di elenchi di territori e paesi terzi, e ai requisiti relativi al formato, all’aspetto e alle lingue delle dichiarazioni attestanti il rispetto di determinate condizioni (GU L 178 del 28.6.2013, pag. 109-148)

Le successive modifiche al regolamento (UE) n. 577/2013 sono state integrate al testo originario. La presente versione consolidata è a solo scopo documentale.

Regolamento (UE) 2016/429 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 9 marzo 2016, relativo alle malattie animali trasmissibili e che modifica e abroga taluni atti in materia di sanità animale («normativa in materia di sanità animale») (GU L 84 del 31.3.2016, pag. 1-208)

Ultimo aggiornamento: 04.07.2016

Top